la Turchia orientale che pochi conoscono

Oltre la Cappadocia, questa è la Turchia orientale che pochi conoscono

Lontana dalla folla, vicino a cuore e la cultura. Questa è la Turchia esclusa dal turismo di massa

Splendide coste, affascinanti siti archeologici e una vibrante miscela di culture fanno della Turchia , un paese a cavallo tra Europa e Asia, una delle destinazioni più uniche al mondo. Tuttavia, quasi tutti i suoi siti turistici più noti come Istanbul, le rovine di Efeso, le città costiere del Mediterraneo, si trovano nella parte occidentale del Paese. In confronto, la metà orientale della Turchia rimane un mistero per la maggior parte dei viaggiatori internazionali.

La Turchia orientale, che si estende ben oltre la Cappadocia centrale, ha avuto un passato tumultuoso, ma è anche una parte non apprezzata del mondo che però resta autentica e magnifica. Ecco perché dovreste avventurarti oltre la Cappadocia verso la regione orientale più profonda della Turchia.

la Turchia orientale che pochi conoscono

È la Turchia senza folla

Nel 2018 il Paese ha registrato quasi 40 milioni di visitatori, con un aumento drammatico di oltre il 20 percento rispetto all’anno precedente. Se siete stati nelle corsie affollate del Grand Bazaar di Istanbul o in mongolfiera sopra la Cappadocia all’alba, avrete incontrato tantissimi viaggiatori arrivati nel Paese per conoscere i suoi luoghi più famosi.

Vedrete molti meno visitatori sulla costa del Mar Nero e nelle regioni dell’Anatolia meridionale e orientale, come viene chiamata la parte asiatica della Turchia. Per questo motivo, ostelli e ristoranti turistici in queste zone sono davvero pochi comuni. Il vantaggio è che i costi sono dimezzati sia per quanto riguarda i pasti che per gli hotel.

 

la Turchia orientale che pochi conoscono

Ospita alcuni dei siti storici più importanti del paese

Con le rovine ben conservate di Efeso e la Moschea blu di Istanbul che spesso rubano le luci della ribalta, la maggior parte delle persone non sarebbe in grado di riconoscere nessuna delle attrazioni della Turchia orientale. L’attrazione più popolare e assolutamente strabiliante della regione è il Monte Nemrut, la spettacolare tomba del re Antioco I, che risale al I secolo a.C.

 

Uno sguardo emozionante alla cultura e al paesaggio della Turchia

Situato a 7000 piedi di altezza, il sito ha una serie di grandi statue in pietra di importanti divinità dell’Impero Commageno, tutte le stature sono rivolte verso l’esterno da entrambi i lati della vetta. Le figure si sono sgretolate col tempo e le teste delle statue ora recise giacciono a terra ai loro piedi, ma la vista regala un’emozione unica. Guardare il tramonto o il sorgere del sole da questo sito archeologico è una delle esperienze più memorabili che potrete fare durante un viaggio nella Turchia Orientale.

la Turchia orientale che pochi conoscono