La meravigliosa amicizia tra Kron e Erika

4 veterinari lo avevano dato per spacciato, ma c’era ancora una lista dei desideri da esaudire per lui

Grazie alla sua amica Erika, il cane Kron ha vissuto i suoi ultimi giorni di felicità

La storia di oggi parla di una splendida amicizia nata tra una donna e un cagnolone di una dolcezza infinita, ma che purtroppo soffriva di una brutta forma di tumore. Quello che ha fatto la volontaria Erika per il suo adorato Kron, è stato prodigarsi per far vivere al cucciolone gli ultimi mesi di felicità assoluta.

La meravigliosa amicizia tra Kron e Erika
Credit: One Dane At Time – Facebook

Quando Erika ha incontrato per la prima volta Kron, il povero cagnolone aveva due grandi masse tumorali sul fondo della schiena. Non solo, era anche terribilmente sottopeso e tutte le sue enormi ossa sporgevano in maniera evidente dalla sua schiena.

Già quattro veterinari avevano visitato il cagnolone, ma tutti avevano deciso che per lui non c’era nulla da fare, se non aspettare che morisse. Secondo tutti loro, le sue condizioni erano troppo gravi per avere una speranza di guarigione.

Nonostante Erika si sia trovata davanti questo enorme muro, non si è arresa e ha deciso di provare a scavalcarlo. Ha preso in custodia l’amico a quattro zampe e lo ha portato al Cambria Animal Medical Center, in California.

In quella struttura ha trovato una dottoressa dolcissima di nome Suzy che ha accettato la sfida e ha sottoposto Kron ad un lungo intervento di 5 ore, per eliminare tutte le masse tumorali da suo grosso corpo.

L’operazione è riuscita alla perfezione e, con il passare delle settimane, i miglioramenti sono stati sbalorditivi. Il cane ha riacquistato tutto il peso e le forze che aveva ormai perduto.

Gli ultimi mesi di Kron

La meravigliosa amicizia tra Kron e Erika
Credit: One Dane At Time – Facebook

Dopo qualche mese, Erika si è accorta che le articolazioni del suo amico peloso si era gonfiate in maniera strana. Così, ha deciso di portarlo a fare una visita di controllo dalla dottoressa Suzy.

Purtroppo, la diagnosi era più grave di quanto previsto. Il tumore era tornato e più accanito di prima. Si era esteso anche nei polmoni e non c’era più nulla da fare per salvarlo.

Invece di buttarsi giù, la volontaria Erika ha deciso che quella non era affatto la fine della sua amicizia con Kron. Aveva ancora alcune settimane o mesi a disposizione per godersi appieno il suo cucciolo.

La meravigliosa amicizia tra Kron e Erika
Credit: One Dane At Time – Facebook

Erika ha fatto una lista dei desideri di Kron e si è messa in testa di esaudirli tutti prima che arrivasse la sua ora.

Cappuccini da Starbucks, grandi gelati a colazione, hamburger a più non posso, mare, sole e amici con cui giocare sono stati gli ingredienti degli ultimi mesi di vita di Kron. E lui, non poteva essere più felice di così.

Purtroppo, qualche mese dopo, il cagnolone dolce e gentile ha attraversato il ponte dell’arcobaleno. Ma siamo sicuri che lo abbia fatto senza rimorsi o con tristezza. E il merito è tutto di una meravigliosa donna di nome Erika, che non si è mai arresa.

"Così il cane sembrava più bello", la giustificazione dei bambini che hanno tagliato le orecchie al cane Leone

"Così il cane sembrava più bello", la giustificazione dei bambini che hanno tagliato le orecchie al cane Leone

Cucciolo gettato tra i rifiuti chiede disperatamente aiuto ai passanti

Cucciolo gettato tra i rifiuti chiede disperatamente aiuto ai passanti

La storia del gatto Jackson Avery: rimandato indietro dopo 2 anni

La storia del gatto Jackson Avery: rimandato indietro dopo 2 anni

La storia del cane Capone: ora è l'associazione a dire la propria versione dei fatti

La storia del cane Capone: ora è l'associazione a dire la propria versione dei fatti

Quando il volontario ha provato ad aiutarla, lei ha mostrato i denti: ecco quali erano i suoi motivi

Quando il volontario ha provato ad aiutarla, lei ha mostrato i denti: ecco quali erano i suoi motivi

"L'abbiamo trovata in condizioni disperate. Abbiamo suonato a quella porta e preteso spiegazioni. Non riuscivamo a credere al quelle parole. Volete sapere perché la tenevano così?"

"L'abbiamo trovata in condizioni disperate. Abbiamo suonato a quella porta e preteso spiegazioni. Non riuscivamo a credere al quelle parole. Volete sapere perché la tenevano così?"

La storia di David Guindon e del cane Zeus: dopo tanto si sono riabbracciati

La storia di David Guindon e del cane Zeus: dopo tanto si sono riabbracciati