Sequestrato allevamento in provincia di Ancona

ANCONA – Orrore in un allevamento, individuato un focolaio di Brucella canis: i Carabinieri lanciano l’allarme. Ecco cosa dovete fare

Individuato un focolaio di Brucella canis in un allevamento di cuccioli di razza: lanciato l'allarme

Sequestrati circa 850 cani di razza in un allevamento di Trecastelli, ad Ancona. I carabinieri forestali del nucleo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale, hanno sequestrato chihuahua, barboncini, maltesi e cani di altre razze. Tutti in pessime condizioni, maltrattati e con gravi malattie.

Sequestrato allevamento in provincia di Ancona
Credit: Facebook

La scoperta delle autorità non solo ha salvato da un posto infernale centinaia di amici a quattro zampe, ma ha rivelato anche un focolaio di brucella canis. Una malattia specifica dei cani, ma che può infettare anche gli esseri umani. Per questo, dopo la vicenda, gli agenti dei carabinieri hanno voluto lanciare l’allarme in tutto il paese. Molti cuccioli provenienti da quell’allevamento, potrebbero essere stati venduti agli acquirenti e potrebbero essere infetti.

Il consiglio rivolto a tutti coloro che recentemente hanno acquistato un cucciolo di razza, è quello di portarlo dal veterinario per una visita di controllo.

Il caso dell’allevamento è ora nelle mani della Regione Marche e del Ministero della Salute e Servizio Veterinario, che purtroppo non hanno alcun protocollo a disposizione da seguire. È la prima volta che si verifica un caso del genere.

Sequestrato allevamento in provincia di Ancona
Credit: Facebook

Chi si occupa del benessere degli animali, ha fatto sapere che l’opzione dell’abbattimento non è stata presa nemmeno in considerazione e che adesso, gli animali si trovano ancora all’allevamento. La cosa più importante da fare, è separare i maschi dalle femmine. Così da fermare la continua riproduzione dei cuccioli. Sono numerose le associazioni che hanno offerto il proprio supporto e il proprio aiuto, di fronte alla difficile situazione.

Allevamento di Trecastelli già sottoposto a restrizioni negli anni passati

Sequestrato allevamento in provincia di Ancona
Credit: Facebook

L’allevamento dei cuccioli di razza di piccola taglia di Trecastelli, era già noto da diverso tempo. Negli anni passati era stato sottoposto a provvedimenti di restrizione. Ma nonostante ciò, i cuccioli hanno continuato ad aumentare, fino a superare gli 800 nel 2021.

Nel registro degli indagati, ci sono al momento 5 persone.

Il cane sembrava indeciso e la donna ha dovuto spingerlo. Le telecamere hanno ripreso tutta la scena

Il cane sembrava indeciso e la donna ha dovuto spingerlo. Le telecamere hanno ripreso tutta la scena

Rossano Calabro, gattini murati nel loro nascondiglio

Rossano Calabro, gattini murati nel loro nascondiglio

Il vicino "denuncia" il pitbull "pettegolo" che lo spia attraverso il muro mandando loro le prove. Le foto sono dolcissime

Il vicino "denuncia" il pitbull "pettegolo" che lo spia attraverso il muro mandando loro le prove. Le foto sono dolcissime

Fulmine ha perso il suo papà umano ed è scomparso. I familiari raccontano dove hanno ritrovato il cucciolo dopo qualche giorno

Fulmine ha perso il suo papà umano ed è scomparso. I familiari raccontano dove hanno ritrovato il cucciolo dopo qualche giorno

Costretta a trasferirsi in Spagna, decide di portare con sé i suoi 9 pelosetti. Sui social il racconto del viaggio

Costretta a trasferirsi in Spagna, decide di portare con sé i suoi 9 pelosetti. Sui social il racconto del viaggio

Doveva fare un lungo viaggio ma nessun autobus aveva accettato i suoi cani a bordo: la soluzione dell'uomo ha spiazzato tutti

Doveva fare un lungo viaggio ma nessun autobus aveva accettato i suoi cani a bordo: la soluzione dell'uomo ha spiazzato tutti

Il toelettatore non sapeva che le immagini riprese dalla telecamera di sicurezza sarebbero finite on line

Il toelettatore non sapeva che le immagini riprese dalla telecamera di sicurezza sarebbero finite on line