L'adozione di Julep

Aveva 18 anni quando ha perso il suo padroncino ed era destinato a morire solo in un rifugio. Poi, il miracolo

Anziano e triste per la morte del suo papà umano, Julep si stava lasciando morire nel box di un rifugio

Julep è un anziano pit bull, che dopo la morte del suo proprietario, si è ritrovato chiuso nel box di un rifugio. I volontari lo hanno accolto sotto le loro cure, con la speranza di trovargli presto una famiglia. Purtroppo la cosa si è rivelata più difficile del previsto.

L'adozione di Julep
Credit: Humane Rescue Alliance – Facebook

Un cane di 18 anni in un canile, per di più di razza pit bull, non è di certo il classico animale che un adottante va a cercare.

Il cane più anziano entrato nella nostra struttura negli ultimi tempi. Eravamo davvero preoccupati. Aveva perso il suo proprietario e si era ritrovato chiuso in una piccola prigione. Nessuno avrebbe mai adottato un cane anziano e depresso. Eravamo certi che avrebbe trascorso in canile fino al suo ultimo giorno di vita.

Nonostante le preoccupazioni e le loro convinzioni, i meravigliosi volontari hanno deciso di provare comunque a fare un appello per l’adozione di Julep sui social network.

L’adozione di Julep

L'adozione di Julep
Credit: Humane Rescue Alliance – Facebook

Le dolcissime foto dell’anziano cane sono arrivate sotto agli occhi di un uomo straordinario di nome Wayne Lerch.

Il giorno successivo siamo arrivati al rifugio e abbiamo visto un uomo che ci stava aspettando fuori la porta. Un motociclista all’apparenza burbero, vestito con abiti di pelle e con dei lunghi baffi. Cosa voleva? Eravamo increduli quando ci ha detto che era venuto per conoscere il cane Julep.

L'adozione di Julep
Credit: Wayne Lerch – Facebook

Wayne ha poi raccontato ai soccorritori che era ancora molto toccato dalla morte di Jasmine, la sua pit bull femmina di 11 anni. Avevano un legame speciale e da quando era scomparsa, nella sua vita c’era un vuoto che non riusciva a colmare in nessun modo. La foto di Julep è stata come un segno del destino, arrivato al momento giusto.

Li abbiamo presentati e ci è quasi venuto da piangere nel vedere la reazione di quel dolce e anziano cane. Era il padrone perfetto per lui.

Dopo soli pochi giorni di convivenza, Julep e il motociclista hanno instaurato un rapporto speciale e indistruttibile. L’uomo ha deciso di ribattezzare il cane Tootie.

Ci stiamo salvando a vicenda, aiutandoci a superare le nostre perdite.

Rabbia a Menfi, cucciolo lanciato da un'auto in corsa: le ultime disperate parole sulle sue condizioni

Rabbia a Menfi, cucciolo lanciato da un'auto in corsa: le ultime disperate parole sulle sue condizioni

Prima lo hanno picchiato poi lo hanno messo nel trasportino e poi in un sacco che hanno gettato nella spazzatura

Prima lo hanno picchiato poi lo hanno messo nel trasportino e poi in un sacco che hanno gettato nella spazzatura

Cucciolo triste non si rassegna al fatto che il suo proprietario non si sveglierà mai più

Cucciolo triste non si rassegna al fatto che il suo proprietario non si sveglierà mai più

Il cucciolo si ammala gravemente e il suo proprietario è costretto a prendere una decisione

Il cucciolo si ammala gravemente e il suo proprietario è costretto a prendere una decisione

Cane poliziotto fiuta la carta igienica

Cane poliziotto fiuta la carta igienica

La storia del cane Odino, sfruttato e ridotto in condizioni drastiche

La storia del cane Odino, sfruttato e ridotto in condizioni drastiche

La supplica di non morire e quando tutto sembra perduto, accade l'incredibile!

La supplica di non morire e quando tutto sembra perduto, accade l'incredibile!