Maximus e le terribili condizioni in cui era costretto a vivere

“Avrebbe preferito buttarsi giù, piuttosto che continuare a vivere in quelle condizioni”: il triste racconto di un volontario

Incatenato in una piccola e stretta cuccia, il cagnolino Maximus salvato grazie all'intervento dei volontari

La triste storia che vi raccontiamo oggi ha come protagonista un cagnolino di nome Maximus e ci dimostra, ancora una volta, quanto possano essere meschine e insensibili alcune persone. Il povero cucciolo era costretto a vivere, da chissà quanto tempo, legato con una stretta catena al collo e rinchiuso in una strettissima e sporca cuccia.

Maximus e le terribili condizioni in cui era costretto a vivere
Credit: Animal Rescue, The Rescue Of Maximus – YouTube

La sua cuccia era stata posta contro una ringhiera con le sbarre troppo strette per lasciarlo passare e anche se ci fosse riuscito, Maximus sarebbe rimasto appeso con la stretta catena che quelle brutte persone gli avevano messo al collo. Una situazione davvero invivibile che aveva portato il cagnolino a diventare molto scontroso e irascibile.

I vicini di casa, arrabbiati per quello che quelle terribili persone avevano fatto a quel cucciolo, un giorno, hanno deciso di intervenire e fare qualcosa per aiutarlo. Hanno così chiamato i volontari di un’associazione che, come sempre, si sono precipitati sul luogo.

L’intervento dei volontari per salvare Maximus

Maximus e le terribili condizioni in cui era costretto a vivere
Credit: Animal Rescue, The Rescue Of Maximus – YouTube

Arrivati sul posto, i volontari hanno dovuto vedere con i propri occhi quella terribile scena.

La sua prigione era davvero piccola. Qualcuno lo aveva chiuso e legato lì dentro e c’era del cibo per cani gettato sopra i suoi stessi escrementi. Il cagnolino stava impazzendo e cercava in tutti i modi di oltrepassare quelle sbarre, anche se quello significava andare incontro ad una morte quasi certa.

Inteneriti da quella tragica situazione, i soccorritori si sono avvicinati e hanno fin da subito provato ad aiutarlo.

Maximus e le terribili condizioni in cui era costretto a vivere
Credit: Animal Rescue, The Rescue Of Maximus – YouTube

Stava davvero male ed era molto impaurito. Ogni volta che provavamo ad avvicinarci, lui ringhiava e mostrava i denti. Aveva completamente perso la fiducia negli esseri umani e riuscire a mettergli un collare, non è stato affatto facile, ma alla fine ce l’abbiamo fatta e lo abbiamo liberato.

Dopo vari tentativi i volontari sono riusciti a tenerlo fermo e a liberarlo da quella tremenda prigione. Maximus ha continuato a ringhiare e ad agitarsi anche per tutto il viaggio verso il rifugio, ma i suoi salvatori sapevano che ciò era dovuto soltanto al suo terribile passato.

Quando siamo arrivati nel rifugio e lo abbiamo liberato nel cortile, è successa una cosa davvero magica. Probabilmente in quel momento ha capito che era finalmente salvo ed è cambiato totalmente. Scodinzolava ed era felice di giocare con gli altri amici a quattro zampe.

Attualmente Maximus vive nella struttura dell’associazione e sta imparando sempre più a socializzare con i suoi amici cani e con i volontari. Ben presto, i soccorritori si occuperanno anche di trovargli una famiglia che gli voglia bene e che gli dia tutto l’amore che merita.

Il cane che ruba le uova

Il cane che ruba le uova

Il cane sembrava indeciso e la donna ha dovuto spingerlo. Le telecamere hanno ripreso tutta la scena

Il cane sembrava indeciso e la donna ha dovuto spingerlo. Le telecamere hanno ripreso tutta la scena

Il vicino "denuncia" il pitbull "pettegolo" che lo spia attraverso il muro mandando loro le prove. Le foto sono dolcissime

Il vicino "denuncia" il pitbull "pettegolo" che lo spia attraverso il muro mandando loro le prove. Le foto sono dolcissime

Gatto "supereroe" difende il suo amico peloso da un bullo

Gatto "supereroe" difende il suo amico peloso da un bullo

Fulmine ha perso il suo papà umano ed è scomparso. I familiari raccontano dove hanno ritrovato il cucciolo dopo qualche giorno

Fulmine ha perso il suo papà umano ed è scomparso. I familiari raccontano dove hanno ritrovato il cucciolo dopo qualche giorno

Doveva fare un lungo viaggio ma nessun autobus aveva accettato i suoi cani a bordo: la soluzione dell'uomo ha spiazzato tutti

Doveva fare un lungo viaggio ma nessun autobus aveva accettato i suoi cani a bordo: la soluzione dell'uomo ha spiazzato tutti

Hai visto dei segni di gesso bianco sulla porta? Il tuo cane potrebbe essere in pericolo

Hai visto dei segni di gesso bianco sulla porta? Il tuo cane potrebbe essere in pericolo