Bonnie e Clyde amicizia

Bonnie e Clyde, due cani che si consolano a vicenda

Clyde non lascia il fianco del suo amico Bonnie, per assicurarsi che vengano adottati insieme: la storia di un'amicizia speciale

Bonnie e Clyde sono i nomi dei due protagonisti della storia che vogliamo raccontarvi oggi. Nomi che fanno già capire quale legame unisca i due amici a quattro zampe.

Bonnie e Clyde amicizia

I due animali si sono conosciuti all’interno di un rifugio, dopo una vita di abbandoni e sofferenze e da quel momento hanno instaurato un legame speciale. Condividono ogni cosa, affrontano ogni momento insieme e si rifiutano di separarsi.

Clyde è il cucciolo più piccolo e trascorre la maggior parte del tempo appollaiato su Bonnie e a lei non sembra importare affatto!

Inizialmente abbiamo pensato si trattasse solo di un caso, ma poi succedeva continuamente e non volevano allontanarsi. Ora è insolito non vederli in quel modo. Condividono un legame davvero speciale. Non si separano nemmeno durante i pisolini e stanno facendo il possibile affinché vengano adottati insieme.

Bonnie e Clyde amicizia

Così i volontari hanno iniziato il loro racconto. Dopo aver salvato i due cani dalla strada, li hanno portati al rifugio e già prima di decidere la loro sistemazione, avevano trovato conforto l’uno nell’altro. Da lì, la decisione di chiamarli Bonnie e Clyde.

I ragazzi sanno che non sarà semplice trovare un famiglia disposta ad adottarli entrambi. Un cane è un impegno e due sono un doppio impegno. Ma non vogliono separarli e sperano che le persone, guardandoli, capiscano che loro non hanno bisogno di altro, se sono uno al fianco dell’altro.

Bonnie e Clyde amicizia

Vederli scalda il cuore dei soccorritori, che non riescono a mettere di guardarli e di sorridere davanti alla dolcissima scena. Non è la prima volta che leggiamo della bellissima amicizia nata tra due cani randagi. In un momento di paura e confusione, gli animali riescono a trovare conforto in altri amici a quattro zampe. Forse Bonnie e Clyde sono riusciti a sentire che entrambi avevano gli stessi timori e gli stessi bisogni, così hanno colmato l’uno il vuoto dell’altro.