Il salvataggio di Arthur

“È morto e l’ha lasciato a lei. A me non è mai piaciuta. Poi un giorno, ho visto dalla finestra quello che gli faceva e ho preso subito il telefono…”

Quando è morto il suo padroncino, Arthur è rimasto con la governante che lo picchiava regolarmente

Ci sono cose che non si possono prevedere e la storia del cane Arthur inizia proprio così. Il cucciolone ha vissuto per tutta la vita con il suo proprietario, un uomo meraviglioso che lo ha amato e lo ha curato sin da quando era un cucciolo. Non aveva mai pensato che un giorno si sarebbe separato dal suo amico a quattro zampe in modo improvviso e inaspettato e, per questo, non aveva mai lasciato disposizioni.

Il salvataggio di Arthur
Credit: Sidewalk Specials / Youtube

Quando il proprietario di Arthur morì, il cane fu affidato alla sua governate.

La donna, però, al contrario di ciò che tutti pensavano, non aveva alcuna intenzione di prendersi cura di lui. Ha deciso di lasciarlo nel giardino di quella casa e di tanto in tanto si ricordava di passare da lui, per dargli da mangiare.

Il povero Arthur se ne stava seduto da solo in cortile, con la testa bassa, a domandarsi che fine avesse fatto quel dolce uomo che lo aveva sempre accudito.

Un giorno, approfittando del cancello aperto, ha cercato di scappare. Forse voleva correre per strada a cercare il suo papà. La governante, che era andata da lui per dargli da mangiare, si è infuriata e ha iniziato a picchiarlo. Una scena orribile, che tutti i vicini si sono ritrovati a guardare. Una scena che si è ripetuta altre volte, finché qualcuno non ha trovato il coraggio di denunciare.

Alcuni vicini hanno allattato l’associazione del posto, la Sidewalk Special ed hanno spiegato ai volontari la situazione del cane.

La nuova vita del cane Arthur

Il salvataggio di Arthur
Credit: Sidewalk Specials / Youtube

Il giorno successivo i ragazzi si sono recati sul posto e davanti alle loro accuse, la governante ha acconsentito ad affidare Arthur alle loro mani. Una decisione che di sicuro non le è costata poi così tanto.

Grazie alle cure dell’associazione e all’amore le volontari, il cucciolo è riuscito a ritrovare il sorriso e un motivo per andare avanti.

Il salvataggio di Arthur
Credit: Sidewalk Specials / Youtube

Oggi Arthur ha trovato una nuova famiglia e vive in una casa amorevole. Ha anche una sorellina a quattro zampe, con cui gioca e corre tutto il giorno.

Tutto questo è stato possibile grazie alla denuncia dei vicini, che non sono riusciti a rimanere indifferenti davanti ad una situazione di maltrattamenti. Senza quella chiamata, questo cane sarebbe ancora in quel giardino, costretto a ricevere le botte di una governante.

Maqui, la cagnolina morta a causa dei fuochi d'artificio

Maqui, la cagnolina morta a causa dei fuochi d'artificio

Rabbia a Menfi, cucciolo lanciato da un'auto in corsa: le ultime disperate parole sulle sue condizioni

Rabbia a Menfi, cucciolo lanciato da un'auto in corsa: le ultime disperate parole sulle sue condizioni

Il salvataggio della cerbiatta

Il salvataggio della cerbiatta

"Volevamo aiutarlo, ma il nostro capo ce lo ha impedito categoricamente": ecco come è finita la storia di questo cagnolino

"Volevamo aiutarlo, ma il nostro capo ce lo ha impedito categoricamente": ecco come è finita la storia di questo cagnolino

Lo ha definito un "chihuahua demoniaco" che odia tutti tranne le donne. Vi presentiamo il cane Prancer

Lo ha definito un "chihuahua demoniaco" che odia tutti tranne le donne. Vi presentiamo il cane Prancer

La storia della piccola Maisie

La storia della piccola Maisie

Rio era depresso perché il suo umano era morto e non voleva avere contatti con nessuno

Rio era depresso perché il suo umano era morto e non voleva avere contatti con nessuno