Il salvataggio del piccolo Ethel

Ethel finisce le lago ghiacciato e la sua mamma si tuffa per salvarlo

Invece di salvare Ethel, però, la sua mamma è caduta a sua volta nel lago ghiacciato, peggiorando così di molto la situazione

Sembrava una giornata come un’altra per una donna dell’Ohio, negli USA, che era uscita con il suo cucciolo Ethel per una semplice passeggiata sulle strade gelide e innevate della sua città. Improvvisamente, però, il cagnolino si è allontanato troppo, finendo per cadere nelle gelide acque del lago vicino. La donna, senza pensarci un momento, ha cercato di salvare il suo cane, ma non ha fatto altro che peggiorare la situazione.

Il salvataggio del piccolo Ethel

Chiunque farebbe qualsiasi cosa pur di salvare il proprio cucciolo se quest’ultimo dovesse finire in una situazione di pericolo. Lo faremmo anche se la cosa più consigliabile sarebbe invece quella di chiamare i soccorritori esperti e aspettare il loro arrivo sul posto.

Questo è esattamente quello che è capitato ad una donna residente nella Contea di Butler, in Ohio, Stati Uniti d’America. Una passeggiata di una donna tra le strade innevate della sua città, insieme al suo cagnolino, in pochi istanti si è trasformata in un incubo senza fine.

Ethel il cagnolino, è riuscito a divincolarsi dal guinzaglio ed ha iniziato a correre sulla lastra ghiacciata che si era formata sul lago. Ma la lastra era troppo sottile, così improvvisamente si è rotta e lui è caduto nelle gelide acque.

Immediatamente e senza riflettere, la donna ha messo i piedi sulla lastra di ghiaccio nel tentativo di salvare il suo cane, ma prima che potesse arrivare da lui, il ghiaccio ha ceduto ancora ed ha inghiottito in parte anche lei.

Il salvataggio di Ethel e della sua mamma

Il salvataggio del piccolo Ethel

Fortunatamente, un uomo che passava da quelle parti si è accorto della scena e non ha esitato a contattare le autorità competenti. Il vicesceriffo della Contea, Evan Depew, ha impiegato solo pochissimi minuti a raggiungere il posto e ad attivarsi per la manovra di recupero.

Depew ha chiesto all’uomo che lo aveva chiamato di posizionarsi sulla terra ferma e di agire come ancora per lui, che si sarebbe invece inoltrato sulla pericolosa lastra di ghiaccio.

In pochi minuti il vice sceriffo ha raggiunto la donna, che era rimasta per metà fuori dall’acqua, ed è riuscito a tirare fuori dal lago sia lei che il piccolo Ethel.

La grande fortuna, oltre al fatto che un buon samaritano avesse assistito all’intera scena, era che Depew aveva compiuto un salvataggio identico soltanto una settimana prima.

In quel caso era stato un pastore tedesco a cadere nel lago ghiacciato e, anche allora, Depew lo aveva tratto in salvo.

Il salvataggio del piccolo Ethel

Alla fine di tutto, il vice sceriffo ha colto l’occasione per ricordare a tutti l’importanza di stare sempre attenti e, in casi di emergenza come questi, di contattare sempre le autorità competenti, prima di agire da soli in autonomia e potenzialmente peggiorare la situazione.