Colonia di gatti cacciata via dal parroco

Gatti sfrattati dal parroco: ecco cosa è accaduto e come hanno reagito le volontarie

Volontarie procedono per vie legai contro il parroco della chiesa: ha cacciato via dal giardino una colonia di gatti

Colonia di gatti cacciata via dal parroco della chiesa della Madonna di Lourdes, a Follonica, un comune in provincia di Grosseto. Il prete ha chiuso il cancello con una catena, impedendo ai poveri felini di vivere nel giardino della struttura religiosa. Diverse volontarie della zona non hanno apprezzato il gesto e hanno deciso di procedere per vie legali.

Colonia di gatti cacciata via dal parroco
Credit: pixabay.com

Non solo, hanno anche inviato una petizione direttamente al vescovo della diocesi di Piombino e Massa Marittima.

La storia della colonia di gatti è iniziata diversi anni prima. Il loro umano, un vero e proprio gattaro che viveva con circa 30 di loro, è venuto a mancare. Da quel momento i mici si sono trasferiti per strada e molte volontarie si sono occupate del loro benessere. Oltre a dedicare il proprio tempo a tutte le colonie, le soccorritrici si sono occupate anche della sterilizzazione dei gatti randagi, che con gli anni sono man mano diminuiti.

Colonia di gatti cacciata via dal parroco
Credit: pixabay.com

Per Don Salvatore Gallo, questo è il nome del parroco che adesso è finito al centro del mirino, la situazione non sarebbe poi così grave. I fedeli erano infastiditi dalla presenza di tutti quei gatti randagi, Così ha deciso di chiudere il cancello con una catena. Ma le volontarie hanno spiegato che i gatti vivevano nel giardino della chiesa e non di certo dentro la chiesa. Non hanno intenzione di lasciar correre quanto accaduto e sono determinate a ridare quello spazio alla colonia di gatti.

Colonia di gatti cacciata via dal parroco
Credit: pixabay.com

I numerosi mici per il momento continuano a vivere fuori dalla chiesa, ma sempre nei dintorni della struttura. E le loro amiche umane continuano a portargli da mangiare e ad occuparsi del loro benessere.

Come nasce una colonia di gatti

Negli ultimi anni, si sta cercando di combattere contro i fenomeni del randagismo degli animali. Ma per i gatti la situazione è molto più difficile che per i cani. Sia perché vivono anche in luoghi sopraelevati e quindi difficilmente raggiungibili dagli umani. Sia perché si riproducono in modo più veloce. Per questo motivo esiste la possibilità di creare delle colonie feline. Una specie di punti di raccolta dei gatti, che vengono tenuti sotto controllo dai volontari. Quest’ultimi si occupano di osservarli ogni giorno e di nutrirli e curarli.

Il veterinario era convinto che si trattasse di un tumore benigno, ma quando lo ha operato, ha fatto la tragica scoperta: "Non ho idea di come sia finito lì"

Il veterinario era convinto che si trattasse di un tumore benigno, ma quando lo ha operato, ha fatto la tragica scoperta: "Non ho idea di come sia finito lì"

Rabbia a Napoli: cane lanciato dal balcone per mano del suo proprietario

Rabbia a Napoli: cane lanciato dal balcone per mano del suo proprietario

Porta il gatto dal veterinario per sterilizzarlo ma quando tornano a casa scopre che il micio faceva una cosa insolita

Porta il gatto dal veterinario per sterilizzarlo ma quando tornano a casa scopre che il micio faceva una cosa insolita

Il figlio è la reincarnazione del cane morto: una mamma ne è convinta

Il figlio è la reincarnazione del cane morto: una mamma ne è convinta

Pitbull considerato aggressivo adottato da una famiglia: cosa ha fatto poco dopo l'adozione

Pitbull considerato aggressivo adottato da una famiglia: cosa ha fatto poco dopo l'adozione

Telecamera di sicurezza immortala un bambino fantasma e il suo animale domestico

Telecamera di sicurezza immortala un bambino fantasma e il suo animale domestico

Il ballo bellissimo della cagnolina Nina e di Keysla

Il ballo bellissimo della cagnolina Nina e di Keysla