gattina koda

Koda l’husky che ha salvato la vita della gattina abbandonata

L'incredibile scoperta di Koda, la cagnolina ha salvato la vita della gattina abbandonata davanti al rifugio

Una vicenda che ha dell’incredibile è stata pubblicata sul web pochi giorni fa. La protagonista è una femmina di husky, chiamata Koda che ha salvato la vita di una gattina abbandonata dentro un borsa frigorifero. La scena che l’uomo si è trovato davanti, è stata del tutto straziante.

gattina koda
CREDIT: FACEBOOK

Un episodio drammatico, che porta ancora una volta all’attenzione di tutti il triste fenomeno dell’abbandono. Una piaga che continua a crescere, senza mai fermarsi.

Il tutto è iniziato in una giornata come le altre per un signore. Era uscito dalla sua abitazione per portare la sua cagnolina a fare la sua solita passeggiata di routine.

Loro abitano vicino al rifugio di El Dorado Animal Hospital, infatti durante le camminate passano spesso davanti a quel posto. Di solito però, la piccola Koda non si ferma mai e continua tranquilla per la sua strada.

gattina koda
CREDIT: FACEBOOK

Tuttavia, quella mattina il suo amico umano ha notato che sulla sedia davanti la porta c’era qualcosa di strano. C’era una borsa frigorifero, chiusa ed era dentro un’altra busta nera di plastica.

La sua cagnolina si è subito avvicinata per capire bene e dopo aver annusato per pochi secondi, ha iniziato ad abbaiare. Non voleva calmarsi e nemmeno voleva andare via.

Il gesto di Koda per salvare la gattina

È proprio a questo punto che il suo amico umano ha capito che c’era qualcosa che non andava e doveva fare qualcosa. Ha aperto la borsa ed in quel momento ha fatto la drammatica scoperta.

All’interno c’era la gattina abbandonata che aveva pochi mesi di vita. Infatti per cercare di aiutarla, ha suonato in fretta alla porta ed ha fatto vedere ai volontari la scena terribile.

gattina koda
CREDIT: FACEBOOK

Tutti i ragazzi sono rimasti a bocca aperta e sono felici, perché probabilmente se Koda non fosse intervenuta, la piccola a quattro zampe avrebbe potuto perdere la vita. Ora è nel rifugio e sta ricevendo tutte le cure di cui ha bisogno.