La storia di Nubz

L’adozione di Nubz, un cagnolino che ha perso le zampe posteriori

Dopo la nascita in un allevamento di cuccioli, Nubz ha perso le zampe posteriori a causa della sua mamma

Nubz è un povero cagnolino che ha perso le sue zampette posteriori a causa dello stress psicologico della sua mamma. Un giorno, in modo inaspettato, la sua vita è cambiata per sempre. Jim Havlinek stava navigando sui social network, quando si è imbattuto in una foto del cagnolino. Alla vista delle sue condizioni e dopo aver letto la sua storia, è scattato nell’uomo qualcosa di inspiegabile.

La storia di Nubz
Credit: James Havlinek – Facebook

Era già proprietario di altri due cani e sapeva che un’altra adozione sarebbe stata per lui un vero impegno. Ma non riusciva a smettere di pensare a Nubz.

Ha trascorso il resto della giornata a guardare i video del cucciolo e a riflettere sul coraggio che dimostrava mentre affrontava le sue terapie fisiche. Alla fine, Jim ha deciso di provare a compilare una domanda di adozione.

Sapevo benissimo di avere poche speranze. Cani come Nubz hanno bisogno di attenzioni speciali e i volontari prima di affidarlo nelle mani di un qualunque estraneo, hanno bisogno di capire e valutare l’affidabilità della persona.

La storia di Nubz
Credit: James Havlinek – Facebook

Il giorno successivo i soccorritori hanno deciso di telefonare all’uomo e gli hanno proposto un incontro. Il cane si trovava a 2800 miglia di distanza, ma questo non ha fermato Jim, che è subito salito a bordo del suo camper, per intraprendere il lungo viaggio.

La storia della nascita di Nubz

La storia di Nubz
Credit: James Havlinek – Facebook

Una volta raggiunta la struttura, i volontari hanno raccontato a Jim tutta la storia del cucciolo. Nubz era nato in un allevamento, dove la sua mamma viveva da tempo in condizioni deplorevoli, rinchiusa in una gabbia. Dopo il parto, ha morso il cagnolino compromettendo la salute delle sue zampe.

Una reazione dovuta allo stress psico-fisico della cagnolina o alla sua inesperienza della maternità.

Dopo l’affidamento al rifugio, i ragazzi hanno sottoposto Nubz a tutte le cure necessarie, permettendogli di avere una vita quasi normale.

L’adozione di Jim

Credit video – The Dodo

Dopo una lunga valutazione e una conoscenza del cucciolo, Jim ha deciso di adottarlo ed ha promesso agli operatori del rifugio, che si sarebbe preso cura di lui e avrebbe soddisfatto ogni suo minimo bisogno.

Oggi Nubz ha tre anni e l’uomo ha mantenuto la sua promessa. Ogni giorno, fa qualunque cosa per garantire la salute e la felicità di questo speciale cagnolino. Partecipa a costose sessioni di idroterapia e presto acquisterà per lui delle protesi personalizzate per 3 mila dollari.

Cagnolino malato e denutrito trovato per strada dai Carabinieri: rintracciato il proprietario. Ecco quanto ha dichiarato

Cagnolino malato e denutrito trovato per strada dai Carabinieri: rintracciato il proprietario. Ecco quanto ha dichiarato

Due pitbull si fermano sul patio di una casa in cerca di aiuto. Ecco il loro salvataggio

Due pitbull si fermano sul patio di una casa in cerca di aiuto. Ecco il loro salvataggio

ANCONA - Orrore in un allevamento, individuato un focolaio di Brucella canis: i Carabinieri lanciano l'allarme. Ecco cosa dovete fare

ANCONA - Orrore in un allevamento, individuato un focolaio di Brucella canis: i Carabinieri lanciano l'allarme. Ecco cosa dovete fare

Toad, la cagnolina con una bocca nell'orecchio

Toad, la cagnolina con una bocca nell'orecchio

Roma, scoppia la rabbia tra gli amanti degli animali: gatti murati nella loro tana

Roma, scoppia la rabbia tra gli amanti degli animali: gatti murati nella loro tana

"Rovistava nella spazzatura e aveva qualcosa in bocca. Sembrava morto. Poi mi sono avvicinato e..."

"Rovistava nella spazzatura e aveva qualcosa in bocca. Sembrava morto. Poi mi sono avvicinato e..."

Cagnolina chiusa in un rifugio, impara un commovente trucco per attirare l'attenzione delle persone: il video

Cagnolina chiusa in un rifugio, impara un commovente trucco per attirare l'attenzione delle persone: il video