La storia del cane Porkchop

La storia del cane Porkchop: il rifugio si rifiuta di restituirlo alla famiglia

Famiglia denuncia i volontari di un rifugio, dopo che si sono rifiutati di restituire il loro cane Porkchop, rubato dal cortile di casa

La storia del cane Porkchop ha catturato l’attenzione del mondo del web. Tutto è iniziato quando gli sceriffi della contea di Fayette hanno fatto irruzione in un allevamento di cuccioli in Georgia nel 2021. Dopo aver sequestrato tutti gli animali, li hanno consegnati nelle mani dei volontari dell’associazione FCAS.

La storia del cane Porkchop
Credit: Screenshot, CBS 46

Un giorno, mentre i familiari di Porkchop stavano navigando sul web, si sono imbattuti in una sua foto. Quello era il loro cane smarrito, che avevano cercato per tanto tempo e adesso si trovava chiuso in un rifugio e cercava una casa. Preoccupati dal fatto che un’altra famiglia potesse adottarlo, i proprietari hanno subito preso il telefono e contattato l’associazione, spiegando la situazione.

La storia del cane Porkchop
Credit: Screenshot, CBS 46

Hanno raccontato ai volontari che il cucciolo aveva sempre fatto parte della loro vita e che ormai avevano perso ogni speranza di rivederlo e riabbracciarlo. I bambini erano molto legati a lui e per questo volevano riportarlo nella loro amorevole casa. Ma la situazione non era affatto facile come avevano immaginato.

Il rifugio si rifiuta di riconsegnare Porkchop alla famiglia

La famiglia si è recata alla struttura con tutti i documenti e le foto necessarie per provare che Porkchop era il loro animale domestico, rubato nel cortile di casa all’inizio del 2021.

I volontari si sono rifiutati di riconsegnare il cane alla sua famiglia, spiegando che diverse persone li avevano contattati per dichiarare la proprietà di quei cani salvati dall’allevamento. Il loro compito è quello di proteggere gli amici a quattro zampe e prima di restituirli, dovevano indagare a fondo alle vicende e sterilizzarli o castrali.

La storia del cane Porkchop
Credit: Screenshot, CBS 46

Ma i proprietari di Porkchop non vogliono assolutamente che il loro cane venga sterilizzato. Per questo hanno deciso di sporgere denuncia contro il rifugio. Adesso dovranno presentarsi in tribunale il prossimo 22 settembre 2021.

Sarà un giudice a decidere se la posizione presa dai volontari sia giusta o se il cucciolo debba tornare subito tra le braccia della sua amorevole famiglia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Insegue un gatto ma rimane bloccato su un albero: il salvataggio di Baby

Insegue un gatto ma rimane bloccato su un albero: il salvataggio di Baby

Cucciolo regala la coperta a un cane randagio

Cucciolo regala la coperta a un cane randagio

Telecamera di sicurezza riprende una discarica per cani

Telecamera di sicurezza riprende una discarica per cani

La storia di Olivia, abbandonata da un allevatore per via della sua diversità

La storia di Olivia, abbandonata da un allevatore per via della sua diversità

Telecamera di sicurezza immortala un bambino fantasma e il suo animale domestico

Telecamera di sicurezza immortala un bambino fantasma e il suo animale domestico

Animali sopravvissuti in condizioni disumane nella casa di una donna anziana

Animali sopravvissuti in condizioni disumane nella casa di una donna anziana

Dayana Davila vuole acquistare un bassotto, ma un altro la implora di non farlo

Dayana Davila vuole acquistare un bassotto, ma un altro la implora di non farlo