a storia della cagnolina Teacup

La storia della cagnolina Teacup, un esperimento di incrocio purtroppo fallito

L'allevatore della piccola Teacup voleva creare il cucciolo più piccolo del mondo, ma qualcosa è andato storto

Oggi vogliamo raccontarvi la storia di Teacup, una cagnolina minuscola nata senza gli occhi. L’uomo che l’ha allevata voleva creare una nuova specie di cani per poi venderli, ma il risultato non è stato quello che sperava. Così ha chiesto aiuto ai volontari di un’associazione di salvataggio animali del posto, la Big Fluffy Dog Rescue.

a storia della cagnolina Teacup

Purtroppo, il fenomeno dell’allevamento e della vendita di cani di razza è sempre più diffuso. Molte persone comprano dei cuccioli come se fossero un vestito nuovo da esibire. E questo porta molti allevatori a compiere delle pratiche tutt’altro che salutari per gli stessi cagnolini. Come ad esempio gli incroci.

Un uomo in particolare, residente a Nashville, in Tennessee, aveva l’intenzione di creare il cucciolo più piccolo del mondo. Così ha tentato di far nascere un incrocio tra uno schnauzer nano e un terrier di grano.

Il risultato è stato che è nata un cucciola cieca e con altri gravi problemi di salute. Oltre ad essere non vedente, la cagnolina aveva anche anche con la vescica attaccata all’utero.

Nei giorni successivi alla nascita, l’uomo si è reso conto di non essere in grado di nutrire correttamente la piccola disabile e quindi ha deciso di portarla al Big Fluffy Dog Rescue, l’associazione di salvataggio della città.

Teacup finisce nelle mani d’oro di Nicole

a storia della cagnolina Teacup

A prendere in carico la piccola Teacup, fin dal primo istante, è stata la volontaria Nicole. La donna ha notato subito le condizioni della cagnolina e di come fosse incredibilmente educata e mansueta, nonostante affetta da diverse patologie. Nicole ha detto:

La cosa che mi ha colpito di più era che non aveva nessun dolore. Lei non sa di essere disabile, poiché non ha mai conosciuto la vita con la vista, quindi si comporta come un normalissimo cane. Vuole giocare e correre e anche se a volte va a sbattere contro qualcosa, alla fine si rialza e continua la sua corsa.

a storia della cagnolina Teacup

Il problema più grande, riguardava solo il nutrimento. Teacup non era mai stata allattata, quindi non sapeva come bere da un biberon. Grazie ad una siringa speciale, Nicole pian piano è riuscita a capire come fare per darle da mangiare e, in poche settimane, la cucciola si è ripresa alla grande.

Ora la piccola pesa 5 chili ed è pronta per trovare una famiglia adorabile disposta a prendersi cura di lei. Nicole e gli altri volontari sono sicuri che il destino abbia un programma speciale per lei e ce lo auguriamo anche noi.