La triste storia del cane Jindol

La storia di Jindol, il cane che ha vagato per più di un anno alla ricerca della sua proprietaria

Il povero Jindol ha perso la sua mamma più di un anno fa, da allora continua a cercarla nei posti che ricorda insieme a lei

Oggi vogliamo raccontarvi una storia molto triste, che si è recentemente diffusa sul web e che vede come protagonista un cane randagio di nome Jindol.

La triste storia del cane Jindol

Arriva da un villaggio, dove le persone hanno notato un cane dal pelo bianco, magro e triste, che vagava per le strade del posto. Non reagiva a nessuno stimolo. Non reagiva se qualcuno lo chiamava o se una macchina suonava il clacson. Continua a vagare senza meta, con la testa bassa e gli occhi colmi di tristezza.

Era così magro da non riuscire nemmeno a reggersi in piedi, ma nonostante tutto continuava a camminare. I passanti si fermavano a guardarlo, inteneriti dalla scena. Tutti si domandavano cosa stesse cercando.

Alla fine, i residenti sono riusciti a scoprire la sua storia. Non era affatto un cane randagio. Viveva proprio in quel quartiere con la sua famiglia. La sua casa era sempre vuota e silenziosa, perché i suoi proprietari erano fuori tutto il giorno per via delle loro esigenze lavorative e Jindol vagava per la città fino al loro rientro.

All’inizio era un cane felice che viveva in simbiosi con la nonna, madre del suo attuale proprietario. Purtroppo la donna è morta un anno fa e da allora, nonostante l’uomo non gli faccia mancare nulla, il cane vive una vita depressa.

Le condizioni di Jindol dopo un anno

La triste storia del cane Jindol

La famiglia ha raccontato che il giorno del funerale, il fedele amico a quattro zampe si è seduto accanto alla bara e ha pianto per tutto il tempo. Nei giorni successivi alla scomparsa, ha iniziato ad uscire di casa per lunghe passeggiate. Credono che voglia rivisitare i luoghi che frequentava insieme a lei e rivivere i ricordi.

O forse continua semplicemente a cercarla, senza mai riuscire a trovarla. Forse desidera così tanto riabbracciarla un’ultima volta, che non si rassegna al fatto di non poterla più vedere.

La triste storia del cane Jindol

È passato più di un anno da quando Jindol vaga per le strade e le sue condizioni sono peggiorate.

Il veterinario ha sempre informato la famiglia sulle difficoltà delle cure, poiché il cane soffre di un’insufficienza renale e a causa dell’età, è ancora più difficile.

Ogni volta che può, il suo proprietario lo accompagna nelle sue lunghe e tristi passeggiate. Cerca di fare quello che faceva la sua nonna e si augura che un giorno Jindol capirà che anche lui lo ama allo stesso modo. Nel frattempo rispetta il suo dolore, continuando a fargli sentire la sua presenza.

Tristezza sul web: è morto il cane Angelo, salvato dalle fiamme della Sardegna

Tristezza sul web: è morto il cane Angelo, salvato dalle fiamme della Sardegna

Anche se cieco, il cane randagio sembra ringraziare il suo salvatore

Anche se cieco, il cane randagio sembra ringraziare il suo salvatore

Perde il cane e le si spezza il cuore: La storia di Joanie Simpson

Perde il cane e le si spezza il cuore: La storia di Joanie Simpson

Cucciolo torna a casa con una creatura appena nata in bocca e rimasta orfana

Cucciolo torna a casa con una creatura appena nata in bocca e rimasta orfana

"Ci hanno chiamato per una cagnolina abbandonata, ma quando siamo arrivate, a stento abbiamo trattenuto le lacrime": il racconto di due volontarie

"Ci hanno chiamato per una cagnolina abbandonata, ma quando siamo arrivate, a stento abbiamo trattenuto le lacrime": il racconto di due volontarie

Legata sotto il lavandino del bagno per settimane, Autumn ha finalmente l'amore che merita

Legata sotto il lavandino del bagno per settimane, Autumn ha finalmente l'amore che merita

Volontari salvano il cane Patou da un allevamento di carne: le commoventi foto

Volontari salvano il cane Patou da un allevamento di carne: le commoventi foto