Koovi

La storia di Koovi, il cane che ha perso la sua famiglia dopo la frana a Idukki

Dopo il disastro, il povero Koovi è rimasto solo, nel punto dove una volta c'era la sua casa: tutta la famiglia è morta durante la frana

Quella di oggi è la storia di Koovi, un cane rimasto solo dallo scorso 6 agosto. Dopo la frana a Idukki, in India, la famiglia è morta in modo tragico e lui ha continuato a vivere nel punto dove era la sua casa, non permettendo a nessuno di avvicinarsi e rifiutando di muoversi.

Koovi
Credit: msudhaTOI / Twitter

Quando le squadre di soccorso sono arrivate sul posto, hanno visto questo cane che abbaiava con tutte le sue forze e che correva lungo la riva del fiume. Cercava di attirare la loro attenzione, affinché trovassero il corpo della sua sorellina di due anni, Dhanushka.

Erano passati giorni dalla frana e il cucciolo era rimasto ad aspettare. Sentiva ancora l’odore di quelle persone che tanto amava. È stato proprio grazie all’aiuto di Koovi, che i soccorritori sono riusciti ad individuare e recuperare i corpi senza vita dei componenti della famiglia.

L’intervento di Ajith Madhavan per salvare Koovi

Koovi
Credit: shiba_kurian / Twitter

Nei giorni successivi, la storia di questo cane è arrivata all’attenzione di un addestratore cinofilo, Ajith Madhavan. L’uomo non riusciva a credere che dopo tutto ciò che aveva perso, lo avevano lasciato lì da solo senza fare nulla per portarlo in salvo.

Senza nemmeno esitare, Madhavan si recò a Pettimudi per cercare Koovi.

Ho raggiunto Pettimudi intorno alle 5 dal mattino insieme alla mia squadra cinofila e ho iniziato a cercare Koovi. Non sono riuscito a trovarlo da nessuna parte. Poi un residente mi ha detto dove trovarlo.

Era seduto vicino a una casa, da solo. Quando ho chiamato il suo nome, ha scodinzolato e mi ha guardato. Mi sono seduto e gli ho chiesto di venire da me. Si è lasciato coccolare per tutto il tempo.

Koovi era così straziato dalla perdita della sua famiglia, che non mangiava da giorni. l’addestratore sapeva di dover trovare un modo per convincerlo a farsi aiutare, altrimenti sarebbe morto di fame.

Credit: ajithmadhavanaji / Instagram

Per adottare quel povero cane ho dovuto chiedere il permesso all’Idukki Collector, ad altri funzionari distrettuali e al dipartimento della foresta della fauna selvatica. Koovi faceva parte di un villaggio e molti media avevano raccontato la sua storia, così ho dovuto seguire dei protocolli.

Nei giorni successivi, l’uomo è riuscito a conquistare la fiducia del cane ed a convincerlo a lasciarsi salvare. Oggi Koovi vive a casa con Madhavan e presto troverà la famiglia giusta per lui, pronta a donargli tutto l’amore di cui ha bisogno.

Questo soldato non sapeva che avrebbe trovato un amico in Iraq

Bimba di 4 anni investita da un'auto a Morciano

Femmina di pitbull abbandonata sul ciglio della strada

Ex fidanzata lascia i cani Maxy ed Angel in fin di vita

la selezione dovrebbe farla la natura non l'uomo!

I ricordi di Benedetta Rossi ad un mese dalla scomparsa di Nuvola

Come dovrebbe essere un vero Dogsitter