La crudeltà verso gli animali di Lynn Stoker

La storia di Lynn Stoker, la donna condannata per crudeltà nei confronti di 110 animali

Lynn Stoker ha provato a fare ricorso contro la sentenza, ma il giudice è rimasto fedele alla decisione originale

Lynn Stoker, questo è il nome di una donna che è diventata molto nota sul web per aver fatto soffrire ben 110 animali, tra cui cani, gatti e tartarughe. Tutto è iniziato nel settembre del 2019, quando è stata condannata a 21 settimane di reclusione ed accusata di aver causato sofferenze inutili a a diversi animali e non aver garantito il loro benessere.

La crudeltà verso gli animali di Lynn Stoker

Proprietà c’erano diverse razze, tra cui chihuahua, incroci Shih Tzu, King Charles Spaniel, incroci terrier a, barboncini e bulldog. Ce n’erano così tanti che soltanto pochi di loro avevano un nome.

Così inizia a raccontare il proprietario del rifugio RSPCA Heidi Cleaver.

Inizialmente i volontari sono stati chiamati da un vicino di casa, per un reclamo su un gatto con un occhio malato. Di certo i ragazzi non si aspettavano, una volta entrati nell’abitazione, di trovare 110 animali in condizioni davvero aberranti.

I video girati dai soccorritori e inviati poi alle forze dell’ordine, mostrano stanze piene di animali in libertà e piccole gabbie sovraffollate, senza cibo, senza acqua e piene di bisogni.

Tutti gli animali soffrivano e la maggior parte di loro godeva di condizioni di salute estremamente precarie. Non avevano nemmeno accesso ad un goccio d’acqua.

Dopo le dovute indagini, i ragazzi hanno scoperto che nel 2017 a Lynn Stoker era stata offerta assistenza gratuita, vaccinazioni, sterilizzazioni e controlli sanitari.

11 cani sono stati sequestrati dalla sua abitazione, ma dopo soli 5 mesi la situazione è tornata la stessa. Questa volta le cose sarebbero andate in modo diverso e volontari hanno deciso di allertare le autorità.

Abbiamo trascorso tutto il giorno, in attesa delle forze dell’ordine, a riempire e riempire le ciotole di acqua. Stavano morendo tutti di sete.

Le accuse nei confronti di Lynn Stoker

La crudeltà verso gli animali di Lynn Stoker

Dopo un processo, Lynn Stoker è stata dichiarata colpevole di 15 reati contro il benessere degli animali ed è stata condannata a 21 settimane di reclusione. Il tribunale anche deciso che non potrà più avere altri animali per il resto della sua vita e dovrà pagare una multa di circa 69 mila dollari.

La crudeltà verso gli animali di Lynn Stoker

Quest’anno, lo scorso giugno, la donna ha presentato ricorso contro la sentenza. Dopo l’udienza di due settimane a Newcastle Crown Court, il giudice è rimasto fedele alla decisione originale. Non solo, per la gioia di tutti gli animali degli animali, Lynn Stoker dovrà anche pagare altri 52 mila dollari.

Siamo felici, perché non potrà più avere in casa un animale per il resto della sua vita e la sentenza di quest’anno non potrà essere contestata per i prossimi 15 anni.

A causa del suo appello, non potevamo trovare casa ai cani che ancora si trovavano con noi in canile. Ma ora che il caso è concluso, siamo felici di poter continuare a trovare una famiglia per ognuno di loro.