Esplosione in Libano

Libano: associazione animalista aiuta i cani dispersi dopo l’esplosione di Beirut

Esplosione in Libano: volontari di un'associazione no profit organizzano gruppi di ricerca per trovare gli animali dispersi

Tutti abbiamo purtroppo visto le tremende immagini dell’esplosione capitata in Libano, nella città di Beirut. Oltre le circa 200 vittime, i numerosi feriti e le centinaia di migliaia di sfollati, anche i nostri amici a quattro zampe hanno subito grosse perdite. Molti di loro hanno perso la casa o i loro amici umani.

Esplosione in Libano
Credit: @ AnimalsLebanon / Twitter

Nelle ultime settimane, un’associazione animalista no profit, chiamata “Animals Lebanon” sta cercando di rendersi utile per cercare di aiutare le persone coinvolte nel tragico evento e i loro amici pelosi.

Tra le tante iniziative, i volontari hanno organizzato diversi gruppi di ricerca, tesi a trovare tutti quegli animali che sono rimasti intrappolati nelle macerie oppure si sono perduti.

I nostri sforzi hanno aiutato oltre novanta animali a ritrovare i loro proprietari che erano rimasti feriti o che avevano perso la loro casa.

Libano, il video della riunione di un cane e del suo proprietario

Davvero notevoli i risultati ottenuti da questi eroi. Molti dei quali immortalati in dei commoventi video poi diffusi sul web. Tra questi, oggi vi mostriamo quello di un cane che viene riconsegnato dagli operatori della “Animals Lebanon” al suo proprietario.

Esplosione in Libano
Credit: @TheNational/YouTube

Nelle immagini, si vede il dolce cagnolino dal pelo bianco e marrone portato al guinzaglio da uno dei volontari. Quando il cucciolo, in lontananza, vede il suo padroncino ha una reazione davvero sorprendente.

Con tutte le sue forze, inizia a tirare la corda del guinzaglio, per arrivare il prima possibile tra le braccia del suo amico.

Esplosione in Libano
Credit: @TheNational/YouTube

Impossibile non emozionarsi di fronte alle immagini di questo cagnolino. Al momento dell’incontro, inizia a saltare, scodinzolare e rotolarsi a terra, più felice che mai.

La storia della cagnolina Loulou

Un’altra vicenda, accaduta sempre a Beirut ma con un epilogo purtroppo peggiore, è quella della cagnolina Loulou. Una giornalista di nome Nadia si trovava dal veterinario insieme al suo cane, Brownie. Loulou era rimasta a casa insieme agli altri tre gatti. Dopo il boato, la donna si è precipitata a casa sua, preoccupata per la salute dei suoi amici pelosi.

Sono arrivata a casa e ho subito cercato Loulou. Non c’era. Alla fine l’ho trovata in fondo ad una finestra spalancata dall’esplosione. Era caduta giù per sei piani ed era morta. Anche i miei gatti erano dispersi, ma almeno erano vivi.

Nadia avrà, purtroppo, un motivo in più per non dimenticare mai la tragedia che ha colpito la sua città. Potrà contare almeno sulla compagnia dell’altro cane Brownie e dei suoi tre gattini.

Il cane Pulce liberato dopo anni di prigionia

Come sorprendersi delle cose più semplici, che gesto

Cane abbandonato in strada chiede aiuto al finestrino

Deneres, la randagia che ogni giorno si presenta al bar in cerca di cibo

Andrea Martinez sta filmando la scena, qualcosa attira la sua attenzione

Cane incastrato tra due muri salvato dai pompieri

Strani cuccioli da salvare