Il video di mamma cane

Mamma cane inizia ad abbaiare in cerca di aiuto, dopo che una macchina ha investito il suo cucciolo

Lo straziante video di una mamma cane randagia che cerca disperatamente aiuto per il suo cucciolo investito

Questa è la triste storia di una mamma cane randagio, che ha visto una macchina investire il suo cucciolo davanti ai suoi occhi. Stava cercando cibo come ogni giorno, quando uno dei suoi cuccioli si è allontanato da lei. Prima che potesse metterlo in salvo, una macchina lo ha investito e il conducente non si è nemmeno preso la briga di fermarsi per controllare le sue condizioni.

Il video di mamma cane
Credit: YouTube

La povera mamma ha iniziato ad abbaiare terrorizzata. Correva freneticamente avanti e indietro tra le macchine che sfrecciavano i suoi lati, come se volesse fermarle e chiedere aiuto. La strada era così trafficata che nessuno si rendeva conto di ciò che stava accadendo.

Fortunatamente, un negoziante locale ha sentito il grido disperato di mamma cane e si è precipitato in suo aiuto. Ha anche allertato i soccorritori del posto. Purtroppo il cagnolino è morto prima che questi potessero arrivare.

L’uomo ha deciso di condividere il filmato sui social, per sensibilizzare le persone riguardo agli incidenti che coinvolgono i nostri amici a quattro zampe. Non è la prima volta che un randagio viene investito e lasciato per strada. Da quel giorno i cani sono spariti dal quartiere. I residenti stanno cercando di rintracciare mamma cane, con la speranza di poterle regalare un riparo migliore.

Il video di mamma cane
Credit: YouTube

Bisogna guidare con cautela e prestare molta attenzione ai randagi. La loro vita è importante così come la nostra e se dovesse capitarci di investire un cane, è molto importante fornirgli subito aiuto e soccorso. Se il conducente si fosse fermato e avesse soccorso subito il cucciolo, forse sarebbe ancora vivo.

Il video di mamma cane
Credit: YouTube

Ci auguriamo che presto la comunità riesca a trovare la mamma randagia e i suoi cagnolini, così da poterli affidare nelle mani amorevoli dei volontari. Saranno poi loro ad occuparsi delle cure e di una futura adozione.

Lo straziante video ha fatto il giro del mondo ed è diventato un simbolo di sensibilizzazione tra gli automobilisti.