Marley, abbandonata con un biglietto al collo

Marley, abbandonata con un biglietto al collo: “C’era scritto il suo problema”

La famiglia di Marley ha deciso di abbandonarla perché non aveva i soldi per curarla

Marley è una femmina di Golden Retriever, abbandonata dalla sua ex famiglia in una stazione dei Vigili del Fuoco, con un biglietto attaccato al collo. Non solo quelle persone hanno scelto la strada più facile e codarda, ma hanno anche deciso di scriverlo su un pezzo di carta.

Marley, abbandonata con un biglietto al collo
Credit: Humane Society of Mercer County

Era un normalissimo giorno, quando un buon samaritano si è ritrovato a passare a piedi davanti alla stazione dei pompieri. La sua attenzione è stata catturata da una cagnolina sola e triste. Qualcuno l’aveva legata alla porta della stazione e qualcosa lo ha spinto ad intervenire. Il passante ha pensato di contattare i Vigili del Fuoco sul loro sito web. Poco dopo il suo avvertimento, uno dei pompieri ha letto il messaggio:

C’è un Golden Retriever legato alla porta sul retro dei vigili del fuoco. Ha un biglietto legato al collare. Ha bisogno d’aiuto.

Marley, abbandonata con un biglietto al collo

Quando il Vigile del Fuoco ha letto quelle parole, si è subito precipitato all’esterno per verificare e alla vista di Marley, ha ben pensato di allertare le autorità, per denunciare la vicenda. Poi si è occupato personalmente di portare la cagnolina al rifugio locale.

Il biglietto di Marley

Sul biglietto di Marley, c’era scritto che la cucciola soffriva della malattia di Lyme. Si tratta di un’infezione batterica che viene trasmessa con il morso delle zecche e che può comportare all’animale i seguenti sintomi: febbre, dolori muscolari, perdita dell’appetito, ingrossamento dei linfonodi, letargia, stanchezza e malessere. Fortunatamente può essere curata.

Marley, abbandonata con un biglietto al collo
Credit: Humane Society of Mercer County

Dopo diverse indagini, i volontari del rifugio, sono riusciti a contattare l’ex famiglia della cagnolina. Ma quelle persone non avevano alcuna intenzione di starli a sentire. Non avevano i soldi per curare Marley, per questo avevano deciso di lasciarla nelle mani dei Vigili del Fuoco.

Credit: The Dodo – YouTube

Fortunatamente, la sua storia ha commosso così tante persone, che in pochi giorni la dolce amica a quattro zampe, ha trovato una famiglia affidataria. Delle persone pronte a prendersi cura di lei e a farsi carico di tutte le spese mediche. Gli angeli esistono! Auguriamo a Marley di sconfiggere la malattia e di essere amata per il resto della sua vita.

Prima lo hanno picchiato poi lo hanno messo nel trasportino e poi in un sacco che hanno gettato nella spazzatura

Prima lo hanno picchiato poi lo hanno messo nel trasportino e poi in un sacco che hanno gettato nella spazzatura

Uomo trova il modo di scaldare un piccione tremante fuori dalla finestra

Uomo trova il modo di scaldare un piccione tremante fuori dalla finestra

"Le hanno sparato e oggi la chiamano mostro, ma io la guardo con gli occhi dell'amore". Una storia che ha commosso il mondo intero

"Le hanno sparato e oggi la chiamano mostro, ma io la guardo con gli occhi dell'amore". Una storia che ha commosso il mondo intero

La ragazza torna a casa dopo il servizio, ma il suo cane non la riconosce. Prova ad avvicinarsi a lui e... ecco cosa è successo

La ragazza torna a casa dopo il servizio, ma il suo cane non la riconosce. Prova ad avvicinarsi a lui e... ecco cosa è successo

Porta la figlia al rifugio per scegliere un cane, ma lei punta il dito contro un animale che non si aspettava: "Ha bisogno d'aiuto"

Porta la figlia al rifugio per scegliere un cane, ma lei punta il dito contro un animale che non si aspettava: "Ha bisogno d'aiuto"

Rio era depresso perché il suo umano era morto e non voleva avere contatti con nessuno

Rio era depresso perché il suo umano era morto e non voleva avere contatti con nessuno

Cucciolo triste non si rassegna al fatto che il suo proprietario non si sveglierà mai più

Cucciolo triste non si rassegna al fatto che il suo proprietario non si sveglierà mai più