Il salvataggio del cane Halo

“Mi avevano raccontato tutto, così sono andata lì. L’ho preso e portato a casa ed è proprio lì che è accaduta la cosa più triste…”

Abituato a vivere legato con un cortissimo guinzaglio, Halo era spaesato al momento della sua liberazione

Halo è un povero cagnolino che viveva in condizioni davvero deplorevoli, ma che fortunatamente è stato salvato da un angelo di nome Holly. La donna aveva sentito parlare di un cane che viveva da anni legato ad un guinzaglio, in un cortile colmo di spazzatura e sporcizia. Aveva sempre la ciotola dell’acqua e quella del cibo vuote e in tutta la sua vita non aveva mai fatto un bagno, né tantomeno era mai andato dal veterinario.

Il salvataggio del cane Halo
Credit: The Dodo Foster Diaries, Halo’s Story

Una vita ingiusta, a cui delle crudeli persone lo avevano condannato. Dopo aver sentito il racconto, Holly ha deciso di recarsi sul posto. Voleva vedere quanto di vero ci fosse dietro quelle parole.

Quando Halo ha visto la donna e gli altri soccorritori, ha iniziato a scodinzolare. Chissà da quanto tempo non vedeva un essere umano. E nonostante il modo in cui lo avevano trattato, era felice di vedere delle persone arrivate lì per lui. O forse aveva capito che finalmente qualcuno lo avrebbe liberato.

Lo abbiamo liberato da quel guinzaglio e siamo rimasti commossi davanti alla scena. Quando si è reso conto di potersi muovere, ha iniziato a rotolare eccitato. Era felice dolce nonostante tutto ciò che aveva passato. Gli abbiamo messo un guinzaglio nuovo, pulito e colorato e lo abbiamo accompagnato fuori da quel porcile.

E non potete immaginare la sua uscita ad effetto! Siamo scoppiati tutti a ridere! Ha fatto pipì sulla porta di casa e poi è uscito dal cancello. Come se avesse voluto dare uno schiaffo a quello che da quel momento in poi, sarebbe stato soltanto un brutto ricordo.

La nuova vita del cane Halo

Il salvataggio del cane Halo
Credit: The Dodo Foster Diaries, Halo’s Story

Durante il viaggio in macchina, Halo si è comportato in modo nervoso. Probabilmente era la prima volta che saliva in un’auto. Arrivati a casa di Holly, il cucciolo ha iniziato a correre in cerchio. Si guardava intorno e non sapeva che cosa fare! Era abituato a girare su se stesso, legato ad un guinzaglio.

Così la volontaria ha avuto un’idea. Ha pensato di presentargli gli altri cani di casa, così magari con il loro aiuto avrebbe imparato a comportarsi come un cane normale.

Il salvataggio del cane Halo
Credit: The Dodo Foster Diaries, Halo’s Story

C’è voluta una lunga ed interminabile settimana, prima che il cagnolino riuscisse ad adattarsi. Finalmente si sentiva a suo agio ed era felice. Giocava con gli altri cani e si lasciava accarezzare dalla sua salvatrice. Holly non voleva che dovesse disabituarsi di nuovo per poi riabituarsi in un’altra casa, così ha deciso di adottarlo e di renderlo parte della sua speciale famiglia.

Poi lui e il mio cane Bonzai, erano diventati come fratelli. Era suo fratello maggiore, che lo aveva preso sotto la sua zampa, per insegnargli a crescere come un cane. Non potevo separarli per nulla al mondo!

Il salvataggio di Bos, un cane con un solo destino: la morte

Il salvataggio di Bos, un cane con un solo destino: la morte

Rabbia a Menfi, cucciolo lanciato da un'auto in corsa: le ultime disperate parole sulle sue condizioni

Rabbia a Menfi, cucciolo lanciato da un'auto in corsa: le ultime disperate parole sulle sue condizioni

Il salvataggio della cerbiatta

Il salvataggio della cerbiatta

Maqui, la cagnolina morta a causa dei fuochi d'artificio

Maqui, la cagnolina morta a causa dei fuochi d'artificio

L'animale sembra un pipistrello, ragazza si ferma a soccorrerlo poi capisce il suo errore

L'animale sembra un pipistrello, ragazza si ferma a soccorrerlo poi capisce il suo errore

"Volevamo aiutarlo, ma il nostro capo ce lo ha impedito categoricamente": ecco come è finita la storia di questo cagnolino

"Volevamo aiutarlo, ma il nostro capo ce lo ha impedito categoricamente": ecco come è finita la storia di questo cagnolino

Prima lo hanno picchiato poi lo hanno messo nel trasportino e poi in un sacco che hanno gettato nella spazzatura

Prima lo hanno picchiato poi lo hanno messo nel trasportino e poi in un sacco che hanno gettato nella spazzatura