Due cuccioli gonfi salvati all'ultimo minuto

“Non capivamo cosa avessero sul loro piccolo stomaco, ma dovevamo agire con velocità”

Trovati a vagabondare in strada, i due cuccioli gonfi hanno lottato fino alla fine per sopravvivere

Quando alcuni passanti hanno notato due cuccioli gonfi che vagabondavano in strada, si sono inteneriti molto e hanno deciso di contattare il rifugio della città. Per via della totale mancanza di cibo, i loro piccoli stomaci si erano ingrossati e riempiti di liquido. Una condizione che li avrebbe uccisi nel giro di pochissimi giorni, se nessuno fosse intervenuto.

Due cuccioli gonfi salvati all'ultimo minuto
Credit: AnimalSTEP Official

Le vite di tutti i cani sono importanti e meritano l’impegno completo dei volontari e dei veterinari, ma quando si tratta di cagnolini nati da poco tempo, il senso di responsabilità aumenta.

Probabilmente, quelle due piccole creature erano state abbandonate settimane prima, dalle persone che avrebbero dovuto amarle per sempre. La vita da randagi ha fatto nascere in loro innumerevoli problemi di salute.

La forte malnutrizione aveva fatto si che nel loro sangue mancasse l’albumina, uno degli enzimi necessari.. Quando manca l’albumina, l’organismo produce in automatico del liquido in eccesso che si accumula nello stomaco. Questo è il motivo per il quale si erano gonfiati così tanto.

In quelle condizioni non avrebbero retto molto, ma per fortuna qualcuno si è accorto di loro e li ha portati nella clinica veterinaria della città.

La riabilitazione dei due cuccioli gonfi

Due cuccioli gonfi salvati all'ultimo minuto
Credit: AnimalSTEP Official

Quando i veterinari della clinica si sono trovati davanti i due cuccioli gonfi, hanno capito subito che le loro condizioni erano molto gravi. Oltre al problema allo stomaco, erano pieni di parassiti e di zecche, che avevano causato in loro una forte anemia.

Bisognava intervenire subito e non era affatto sicuro che avrebbero retto alle cure.

Dopo averli sedati, il veterinario ha iniziato a drenare il liquido. Fortunatamente, i due cuccioli sono stati molto coraggiosi e sono riusciti a riprendersi dall’intervento.

Grazie a cure e bagni medicali, presto si libereranno anche dei parassiti e la loro anemia sparirà.

Due cuccioli gonfi salvati all'ultimo minuto
Credit: AnimalSTEP Official

Davvero una notizia bellissima per tutti i volontari e i soccorritori del rifugio che, non appena i cagnolini saranno guariti del tutto e avranno recuperato la fiducia negli esseri umani, provvederanno ad inserirli in una lista delle adozioni.

Hanno un’intera vita davanti ed è giusto che queste splendide creature pelose possano prendersi la loro rivincita.

"Così il cane sembrava più bello", la giustificazione dei bambini che hanno tagliato le orecchie al cane Leone

"Così il cane sembrava più bello", la giustificazione dei bambini che hanno tagliato le orecchie al cane Leone

Cucciolo gettato tra i rifiuti chiede disperatamente aiuto ai passanti

Cucciolo gettato tra i rifiuti chiede disperatamente aiuto ai passanti

La storia del gatto Jackson Avery: rimandato indietro dopo 2 anni

La storia del gatto Jackson Avery: rimandato indietro dopo 2 anni

I volontari lo hanno portato via dal macello, ma la sua strada verso la guarigione, era ancora troppo lunga

I volontari lo hanno portato via dal macello, ma la sua strada verso la guarigione, era ancora troppo lunga

La cucciola gettata da un'auto in corsa a Menfi sta meglio. I volontari l'hanno anche "battezzata": ecco come si chiama e tutte le foto

La cucciola gettata da un'auto in corsa a Menfi sta meglio. I volontari l'hanno anche "battezzata": ecco come si chiama e tutte le foto

"L'abbiamo trovata in condizioni disperate. Abbiamo suonato a quella porta e preteso spiegazioni. Non riuscivamo a credere al quelle parole. Volete sapere perché la tenevano così?"

"L'abbiamo trovata in condizioni disperate. Abbiamo suonato a quella porta e preteso spiegazioni. Non riuscivamo a credere al quelle parole. Volete sapere perché la tenevano così?"

Il veterinario era convinto che si trattasse di un tumore benigno, ma quando lo ha operato, ha fatto la tragica scoperta: "Non ho idea di come sia finito lì"

Il veterinario era convinto che si trattasse di un tumore benigno, ma quando lo ha operato, ha fatto la tragica scoperta: "Non ho idea di come sia finito lì"