Appello per Nonna Rosetta

Per 13 anni ha vissuto tra la spazzatura: Nonna Rosetta cerca casa

L'appello per Nonna Rosetta, la cagnolina che per 13 anni ha vissuto nella spazzatura

Nonna Rosetta, è così che è stata chiamata la cagnolina che per 13 lunghi anni ha vissuto in mezzo alla spazzatura nelle campagne di Taranto. Per tutto il tempo, è stata costretta a lottare per rimanere in vita e per difendersi dagli altri randagi, che spesso l’hanno aggredita.

Appello per Nonna Rosetta

Non poteva più vivere in quelle condizioni, la sua vita non sarebbe durata ancora a lungo. Era così buona che non reagiva ai violenti morsi e alle aggressioni degli altri cani e prima o poi, ci avrebbe rimesso la vita.

I volontari dell’Oipa (Organizzazione Internazionale Protezioni Animali) hanno deciso di intervenire. La volontaria Erika Niccolai di Taranto, insieme ai suoi meravigliosi colleghi, ha trovato un riparo a Nonna Rosetta, ma si tratta di una situazione momentanea. Insieme a lei, in quelle campagne, c’era anche un altro cagnolino che è sempre arrivato in sua difesa contro gli altri randagi. Ma il pelosetto si trova ancora lì per strada.

Appello per Nonna Rosetta

Entrambi hanno bisogno d’aiuto e soprattutto di una casa amorevole in cui poter vivere al sicuro.

C’era spazio solo per lei, il suo unico amico, che ha circa 3 anni, lo abbiamo dovuto lasciare lì. Ci piange il cuore.

Queste la parole dei volontari.

Rosetta dormiva e mangiava dove capitava, se capitava, ed era costantemente in pericolo.

Questa dolce cagnolina cerca una casa. Non ha molti anni davanti a se, ma dopo tutto ciò che è stata costretta a subire, merita di viverli in una casa confortevole, circondata dall’amore di una famiglia.

🚫SHOCK!!!🚫ECCO COME VIVE❤NONNA ROSETTA❤…ANZIANA E SOLA…IN STRADA E NELLA SPAZZATURA…IN PERICOLO…ORA PIÙ CHE MAI…

Posted by Nonnini a Casa on Monday, April 26, 2021

Anche l’amico di Nonna Rosetta cerca casa

Anche il suo amico a quattro zampe, un cagnolino nero, negli ultimi anni ha vissuto accanto a lei nella spazzatura. E anche lui, come Nonna Rosetta, non è mai stato accettato dal branco di randagi che vive nella stessa zona. Anche la sua vita è in pericolo ed ha bisogno di una casa.

Appello per Nonna Rosetta

Vorremmo poter salvarli entrambi: anche separati, l’importante è togliergli dalla strada e dalla miseria in cui vivono.

Si trovano a Taranto ed hanno bisogno d’aiuto. Se qualcuno è interessato a dare loro una seconda possibilità, può farlo contattando Erika o chiamando i numeri negli appelli.

Palla, la cagnolina della Clinica Duemari, come sta adesso?

Palla, la cagnolina della Clinica Duemari, come sta adesso?

Porta il gatto dal veterinario per sterilizzarlo ma quando tornano a casa scopre che il micio faceva una cosa insolita

Porta il gatto dal veterinario per sterilizzarlo ma quando tornano a casa scopre che il micio faceva una cosa insolita

Il figlio è la reincarnazione del cane morto: una mamma ne è convinta

Il figlio è la reincarnazione del cane morto: una mamma ne è convinta

Pitbull considerato aggressivo adottato da una famiglia: cosa ha fatto poco dopo l'adozione

Pitbull considerato aggressivo adottato da una famiglia: cosa ha fatto poco dopo l'adozione

Betta, abbandonata in Abruzzo

Betta, abbandonata in Abruzzo

Scimmia adotta un cucciolo di cane randagio

Scimmia adotta un cucciolo di cane randagio

Cucciolo ha tentato di proteggere la proprietaria dal marito violento e ha ricevuto 4 coltellate

Cucciolo ha tentato di proteggere la proprietaria dal marito violento e ha ricevuto 4 coltellate