Cane trascinato a Priolo Gargallo: minacce contro le avvocatesse della difesa

Priolo Gargallo, cane trascinato: minacciate le avvocatesse che difendono l’uomo

Minacce contro le avvocatesse che difendono l'uomo accusato di aver trascinato il cane a Priolo Gargallo

La vicenda del cane trascinato a Priolo Gargallo, in provincia di Siracusa, ha lasciato dietro di sé, tanta rabbia. Le avvocatesse in difesa del 69enne, accusato di essere responsabile della morte del cane, hanno dichiarato di aver ricevuto insulti e minacce di morte.

Cane trascinato a Priolo Gargallo: minacce contro le avvocatesse della difesa

Le due donne, Donata Posante e Graziella Vella, hanno raccontato di essere state attaccate da numerose persone, soprattutto dopo aver dichiarato che ciò che è accaduto, è stato un incidente, poiché l’uomo avrebbe legato il cane alla vettura per non farlo fuggire e poi sarebbe partito, dimenticandosi dell’animale. Inizialmente era stato detto che il cane morto fosse un randagio, ma secondo le due avvocatesse, apparteneva all’uomo da ben 15 anni.

Cane trascinato a Priolo Gargallo: minacce contro le avvocatesse della difesa

La difesa però non è bastata a tutte quelle persone infuriate per quanto accaduto. Le due donne sono state accusate di difendere un mostro e di farlo soltanto per soldi. Sono state addirittura bollate come assassine.

“Si tratta di comportamenti di una gravità inaudita che verranno uno ad uno denunciati alle autorità ma che non ci fanno desistere. Ricordiamo a tutti che la difesa è un diritto riconosciuto dalla Costituzione, che spetta ad ogni individuo”, hanno concluso le due legali.

L’episodio è stato denunciato dall’OIPA di Siracusa, dopo una chiamata effettuata da un concittadino, che si è ritrovato a vedere la scena ed ha cercato di fermare il 69enne:

Cane trascinato a Priolo Gargallo: minacce contro le avvocatesse della difesa

“Si fermava, minaccioso staccava la catena dalla sua auto, avvolgeva il cane esamine in dei cenci e lo gettava in campagna, dandosi alla fuga”.

Sul posto sono poi interventi i volontari dell’associazione:

Cane trascinato a Priolo Gargallo: minacce contro le avvocatesse della difesa

“Lo caricano in macchina e lo portano presso lo studio del dottor Zappulla, che afferma di non aver mai visto una situazione così. Zampe fratturate, mandibola fratturata, ossa abrase. Dopo due ore di tortura, questa povera anima martoriata si è spenta fra atroci dolori”.

10 modi in cui il nostro cane ci dice che ci ama

Muneca, la cagnolina anziana

L'avvertimento di un proprietario dopo la morte della cagnolina Sofie

Una strana creatura aliena

Gettata per strada perché incinta: la storia di Missy

Cane implora il padrone di non abbandonarla con i suoi cuccioli

Leia, la cagnolina aspetta davanti alla porta il papà che torna dall'ospedale