Addio a Musetta

Rabbia a Crotone, la cagnolina Musetta è morta per colpa dei petardi esplosi da alcuni ragazzi

La comunità di Crotone pretende che i responsabili vengano puniti: Musetta era una cagnolina randagia amata e ben voluta da tutti

La fine dell’anno è vicina e come ad ogni Capodanno, ci preoccupiamo per i nostri amici a quattro zampe. Ci ritroviamo sempre costretti a leggere vicende che suscitano soltanto tanta rabbia. Quella di oggi arriva da Crotone e racconta la triste ed anche crudele storia di Musetta.

Addio a Musetta

Musetta è una povera cagnolina, che viveva in un quartiere di Crotone come una randagia e che era ormai conosciuta e ben accolta da tutti i residenti. Nonostante non aveva un posto caldo in cui vivere, tutti ogni giorno si fermavano ad accudirla e a coccolarla. Poteva sempre contare su una carezza amorevole o su un po’ di cibo da tante persone con un cuore grande.

Ma perché parliamo al passato? Musetta oggi non c’è più, perché qualche crudele persona ha deciso di divertirsi con lei. I lamenti dell’amata randagia sono stati uditi da diversi residenti, che quando sono usciti a controllare cosa stesse accadendo, hanno notato un gruppo di ragazzi che stavano esplodendo dei petardi.

Addio a Musetta

Purtroppo, la cucciola per il troppo spavento è fuggita via ed è stata investita da una macchina. L’automobilista si è subito firmato in suo soccorso, ma non ha potuto fare niente per salvarla. Musetta è morta per strada.

Le indagini per la morte di Musetta

Sulla vicenda sono intervenuti gli agenti del Comando di Polizia Locale di Crotone, che stanno cercando di ricostruire ciò che è accaduto, visionando anche i filmati delle telecamere di sicurezza della zona. I poliziotti vogliono cercare di rintracciare il gruppo di ragazzi che ha provocato la morte di un simbolo di Crotone, solo per puro divertimento.

Addio a Musetta

Tutti gli abitanti vogliono sapere se l’anziana cagnolina amata e benvoluta da tutti, sia morta per un infarto o perché è stata investita da una macchina. In molti hanno testimoniato che se sul suo corpo c’erano delle ferite proprio riconducibili all’esplosione dei petardi.

Anche se è stato l’incidente automobilistico a causare la sua morte, sono i petardi che l’hanno fatta fuggire via spaventata e l’hanno condotta alla morte. Il comune di Crotone chiede a chiunque abbia visto qualcosa e sappia qualcosa, di parlare. Perché la morte di Musetta non deve rimanere impunita.