carrellino-per-cani

Regala un carrellino per cani per permettere a Maggie di continuare a camminare

Invecchiare è inevitabile. Lo è per noi esseri umani e lo è anche per i nostri amati pets che non capiscono perché non possono più fare le cose che facevano una volta. E magari sono tristi per questo. Lo sa bene Maggie, una bella cagnolona che, proprio a causa della vecchiaia, non poteva più andare a passeggio con i suoi amici a due zampe. Fino a quando non le hanno regalato un carrellino per cani.

Carrellino per cani

Carrellino per cani

Il carrellino per cani di Maggie

Chissà cosa avrà pensato Maggie quando all’improvviso le costava molta fatica anche solo uscire di casa. Il problema di mobilità nei cani anziani è davvero molto serio: preclude tutta una serie di attività fondamentali e indispensabili, come andare a fare la pipì in giardino o anche solo uscire per una passeggiata. Maggie era un Golden Retriever che dopo pochi passi cominciava a zoppicare: impossibile per lei affrontare una camminata più lunga.

Ma il suo amico umano non si è dato per vinto e ha costruito per lei un carrellino per cani, un vero e proprio trasportino per portarla con se durante le passeggiate in giro per la città.

Perché sappiamo quanto passeggiare è importante per i cani: stare all’aria aperta e condividere del tempo con noi è fondamentale.

Il suo amico umano è un professore all’Università del Maryland. Vive con cinque Golden Retriever.

Tre sono cani anziani salvati da una triste sorte. E uno di loro è Maggie.

“Maggie ha 11 anni e ha sempre avuto le gambe deboli, ma nell’ultima settimana ha iniziato ad avere problemi a fare le passeggiate. Può fare solo una cinquantina di metri prima di iniziare a zoppicare e poi si siede. Ma adora camminare ed è così eccitata quando preparo i guinzagli”.

carrellino-per-cani

Maggie non avrebbe più camminato come prima, così il suo amico a due zampe ha deciso di prendere un carretto abbastanza grande per contenerla e trascinarla durante la passeggiata.

Vi ricordate Christmas? Il cane gettato nei boschi pochi giorni prima di Natale. Oggi è passato un anno e lo ritroviamo così

Vi ricordate Christmas? Il cane gettato nei boschi pochi giorni prima di Natale. Oggi è passato un anno e lo ritroviamo così

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché

Una piccola Chihuahua salvata da un allevamento non smette di tremare

Una piccola Chihuahua salvata da un allevamento non smette di tremare

Senzatetto va a trovare i suoi cani prima dell’eutanasia

Senzatetto va a trovare i suoi cani prima dell’eutanasia

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

Letto a castello per gatti con i cestini della frutta

Letto a castello per gatti con i cestini della frutta

Il commovente addio di Memo Remigi al suo cucciolo Bacio

Il commovente addio di Memo Remigi al suo cucciolo Bacio