Pumpkin

Rimasta incastrata sotto un capannone, Pumpkin salvata da un tuttofare

Era stata abbandonata perché incinta, arrivata in struttura rimane incastrata sotto un capanno: i volontari dell'associazione salvano Pumpkin per due volte

La protagonista della storia a lieto fine che vi raccontiamo oggi, è Pumpkin. La cagnolina, una pitbull femmina in stato di gravidanza, era rimasta incastrata sotto a un capannone. La sua enorme pancia le impediva di uscire. Ma grazie all’intervento e all’ingegno di un volontario di un’associazione, ora è salva.

Pumpkin

Ci troviamo negli USA, più precisamente in Tennessee, nella città di Rogersville. Il racconto parla della vita non proprio fortunata di un esemplare femmina di pitbull, di nome Pumpkin.

Pumkin fu abbandonata dai vecchi proprietari che si sbarazzarono di lei lasciandola in strada. A rendere questo gesto ancora più ignobile, fu il fatto che, quando la lasciarono, la cagnolina si trovava in un evidente stato di gravidanza.

Fortunatamente, la cagnetta venne trovata dai volontari di un’associazione del posto, la “Hawkins County Humane Society“, che provvederono a portarla in salvo in uno dei loro rifugi.

Pumpkin

Arrivata in quello che doveva essere il suo temporaneo posto sicuro, Pumpkin mise subito in mostra il suo bel caratterino ai membri dello staff del rifugio.

Forse segnata dall’abbandono, la cagnolina si mostrò molto irrequieta. Non riusciva a stare ferma, a smettere di giocare, correre e saltare in giro per tutta la struttura.

Questo atteggiamento molto vivace, alla fine, si rivelò per lei quasi fatale. Infatti, un giorno si infilò sotto un capannone e, per via dell’enorme pancione che conteneva i suoi cuccioli, non ne riuscì più ad uscire.

Il salvataggio della cagnolina Pumpkin

Pumpkin

Stando alle testimonianze dei volontari, le sue dimensioni e la sua enorme pancia, non le avrebbero mai permesso di uscire da quell’incubo. Innervosita, cercava di muovere il suo corpo e di strisciare, ma era impossibile per lei riuscire a cavarsela da sola.

A quel punto, i membri del personale della struttura, guidati da Kennedy Margetjak, decisero di intervenire. Provarono inizialmente ad afferrare le zampe anteriori della cucciola, tirandole delicatamente verso l’esterno, ma il tentativo non portò al risultato sperato.

È allora che si rese necessario chiamare il tuttofare dell’associazione, Joey Arnold. Avvicinatosi sul luogo, Joey capì subito che c’era bisogno di sollevare l’intero capannone, magari con l’aiuto di qualche attrezzo. Prese, quindi, un crick usato solitamente per sollevare le automobili, lo piazzò sotto alla struttura e, con cautela, iniziò a girare la leva.

Più questa leva girava, più il capanno si sollevava, fino a che non era abbastanza alto da permettere a Pumpkin di uscire. Nel video possiamo vedere la reazione della cagnolina, che non ha esitato a ringraziare il suo eroe.

https://www.facebook.com/watch/?v=1842700606012989

Stando agli aggiornamenti, forniti dalla stessa associazione, sia Pumkin che i suoi cuccioli, oggi sono in piena salute e vivono insieme a splendide famiglie che si prendono cura di loro.

Mel il cane abbandonato nella stazione degli autobus: cerca sempre i suoi amici umani

Se vedete il vostro animale domestico facendo così portatelo subito dal veterinario

Mi sono difeso!

Il cane Pulce liberato dopo anni di prigionia

Come sorprendersi delle cose più semplici, che gesto

Deneres, la randagia che ogni giorno si presenta al bar in cerca di cibo

Il video commovente di Dave: mamma mucca si riunisce con il suo vitellino