La storia di Roosevelt

Roosevelt, il cane malato terminale adottato da due ragazze straordinarie

Quando hanno saputo delle sue condizioni, Sarah e Kelly hanno deciso di regalare la felicità a Roosevelt per i suoi ultimi mesi di vita

È davvero impossibile non commuoversi leggendo la storia di Roosevelt. Lui era un magnifico e dolcissimo cagnolino che, dopo essere stato abbandonato dai suoi ex proprietari, ha scoperto di avere un tumore terminale. Gli restavano soltanto pochi mesi di vita e alcune persone gentili hanno deciso che non avrebbe dovuto passarli nel freddo box di un rifugio.

La storia di Roosevelt

Quando ormai era troppo anziano e iniziava a presentare dei problemi di salute, le persone che avrebbero dovuto badare a questo cagnolino hanno pensato di lasciarlo andare via.

Lo hanno portato al Chicago Animal Control, lasciando scritta una nota che teoricamente doveva giustificare il suo abbandono. Nella suddetta nota c’era scritto che il cane aveva problemi ad urinare.

Roosevelt ha sofferto molto di questo trauma. Tanto che si è accasciato in un angolo del suo box e non si è più mosso. Mentre tutti gli altri ospiti canini abbaiavano e saltavano, lui non faceva altro che piangere nel suo angolo.

Un giorno, Kelly Michael e Sarah Lauch, due ragazze del posto, sono entrate nel rifugio con l’intenzione di adottare un cucciolo. Quando hanno visto Roo e hanno conosciuto la sua storia, hanno subito deciso di adottarlo.

Il veterinario del rifugio, inoltre, aveva diagnosticato un tumore alle ossa del cucciolo. Malattia che avrebbe messo fine alla sua vita in soli pochi mesi.

Un finale felice per Roosevelt

La storia di Roosevelt

Kelly e Sarah non volevano assolutamente che quel dolcissimo cagnolino trascorresse i suoi ultimi giorni chiuso lì dentro.

Hanno subito firmato tutte le carte e lo hanno portato a casa, con un unico pensiero in mente, quello di fare vivere le esperienze migliori a quel cucciolo per tutto il tempo che gli rimaneva.

Roosevelt ha così potuto fare il suo primo bagno al lago, il suo primo massaggio rilassante, ha potuto mangiare il suo primo gelato e perfino il suo primo pasto al fast food.

La storia di Roosevelt

Lui non sapeva di essere malato e che presto avrebbe attraversato il ponte dell’arcobaleno. Quindi si comportava come un normalissimo cane, sempre pronto a giocare e gustarsi le sue avventure.

Purtroppo, alla fine, il dolce cagnolone è andato via per sempre. Tutti noi, però, saremo per sempre grati a Kelly e Sarah per avergli regalato così tanta felicità. Basta vedere il video tributo fatto per lui, per capire lo straordinario lavoro che queste due giovani hanno fatto per lui.