Il salvataggio di Lakhi

Sfruttato dagli ex padroni, Lakhi ha vissuto gli ultimi anni di felicità

I suoi ex proprietari lo maltrattavano e sfruttavano per fare soldi: la commovente storia di Lakhi

Gli animali, domestici o selvatici che siano, sono delle creature di questo mondo esattamente come gli uomini. E come tali meritano il rispetto e la loro libertà. Queste sono cose che però non sono mai state riservate al povero Lakhi, un anziano elefante indiano sfruttato e maltrattato per anni da alcune persone meschine, con l’unico intento di fare soldi con lui.

Il salvataggio di Lakhi

In India gli elefanti sono considerati animali sacri. Ma alcune persone decidono di sfruttare la loro bellezza e maestosità per fare soldi sporchi. Gli ex proprietari dell’elefante protagonista di questa storia, lo hanno maltrattato e picchiato per tantissimi anni.

Il loro intento era quello di farlo stare zitto e buono e di fargli fare dei giri tra i templi indiani alla mercé di turisti disposti a pagare discrete somme di denaro per interagire con lui.

Non è chiaro per quanto tempo sia andata avanti questa barbarie, Ciò che è noto, è che alcuni abitanti del posto, stufi di assistere inermi a queste atrocità che l’elefante doveva subire, hanno iniziato a denunciare quelle persone.

I volontari di un santuario del posto, la Wildlife SOS, all’ennesima chiamata disperata, hanno deciso di intervenire. Quando sono arrivati sul posto e hanno visto le condizioni in cui era costretto a vivere quel povero animale anziano, sono rimasti sconvolti.

Il salvataggio di Lakhi

Il salvataggio di Lakhi

Lakhi era completamente cieco. Quelle persone lo tenevano legato con delle pesanti catene attaccate alle zampe, era disidratato, malnutrito e ferito su quasi tutta la pelle.

Immediatamente lo hanno liberato e portato nel loro rifugio. Per settimane, l’unico obiettivo dei volontari è stato quello di rimetterlo in forze. Lo bagnavano con secchi pieni d’acqua per idratare la sua pelle secca e lo nutrivano più volte al giorno.

Ora Lakhi era finalmente felice di correre e giocare in ambienti aperti, pur restando sotto la stretta osservazione di persone gentili pronte ad aiutarlo in tutto e per tutto.

Il salvataggio di Lakhi

Purtroppo, dopo qualche messe dal suo arrivo nel santuario, Lakhi si è spento per sempre. Era troppo anziano e stanco per continuare a combattere.

Ci rincuora il fatto che prima di andare via per sempre, abbia potuto vivere in serenità e conoscere il significato delle parole amore e gentilezza.