Maltrattamento gatto calciatore Kurt Zouma

Si riprende mentre maltratta il suo gatto, Kurt Zouma riceve una salatissima multa: lanciata anche una petizione per un’azione penale

Ha pubblicato un video mentre prende a calci uno dei suoi gatti, il calciatore del West Ham nella bufera mediatica: cosa è successo

Il calciatore Kurt Zouma si è ritrovato al centro di una bufera mediatica, dopo aver postato sui social network un video in cui commette delle violenze sul suo gatto.

Maltrattamento gatto calciatore Kurt Zouma

Il difensore ex Chelsea, ha scatenato la rabbia e l’indignazione di migliaia di amanti degli animali provenienti da ogni parte del mondo.

Nelle immagini si vede il calciatore prendere a calci e a schiaffi il povero gatto come fosse un pupazzo.

Dopo la reazione degli utenti, Kurt Zouma si è scusato e si è detto dispiaciuto per tutte le persone che sono rimaste toccate dal video. Ha assicurato a tutti che si è trattato di un incidente isolato e che i suoi gatti stanno bene e sono molto amati da tutta la sua famiglia.

Ma le sue parole non sono bastate per placare la rabbia che si è scatenata sul web. Tantissime le persone che si sono unite e che hanno lanciato una petizione sul sito change.org, per chiedere l’intervento delle autorità e che il calciatore venga punito dalla legge.

Maltrattamento gatto calciatore Kurt Zouma

Inizialmente, la sua squadra gli ha permesso di continuare a giocare, ma ad ogni sua uscita, Zouma è stato accolto da fischi e insulti anche dagli stessi tifosi della squadra.

Kurt Zouma multato dalla squadra

Alla fine, il West Ham ha deciso di sospenderlo e di fargli una multa di 250.000 sterline ovvero ben 300.000 euro. Non solo, il calciatore non potrà più nemmeno allenarsi con la sua squadra e tutti i suoi sponsor lo hanno abbandonato.

Maltrattamento gatto calciatore Kurt Zouma

La polizia ha aperto un’inchiesta urgente dopo la segnalazione della associazione Royal Society For The Prevention of Cruelty to Animals. Tutti i gatti sono stati portati via dalla casa di Kurt e adesso il calciatore dovrà rispondere delle sue azioni.

Gli animali si trovano al momento nelle mani dei volontari dell’associazione animalista e sono in ottime condizioni di salute.

Un video che gli è costato la sua intera carriera. Il maltrattamento di animali è un vero e proprio reato e come tale può essere punito dalla legge.