L'eroico salvataggio di Trilli

Trilli, il chihuahua di 16 anni bloccato in un pozzo stretto e appiccicoso

Trilli era rimasto bloccato in uno stretto canale di scolo e la sua famiglia non sapeva come fare per tirarlo fuori sano e salvo

Sono state ore di vera paura quelle che ha vissuto una famiglia di Prestonburg recentemente, proprio qualche giorno prima di Natale. Sembrava una giornata come tante altre, ma improvvisamente il chihuahua Trilli è finito in un pozzo di scolo e ci è rimasto bloccato dentro. I suoi proprietari sono stati costretti a contattare i soccorritori per agire con più cautela ed esperienza possibile.

L'eroico salvataggio di Trilli

Possedere un cucciolo in casa comporta, oltre che divertimento e relax, anche tanta responsabilità. Noi siamo i responsabili del loro benessere e dobbiamo garantire il più possibile che loro vivano in un ambiente che possa donare loro una sicurezza.

Tuttavia, non è sempre possibile stare attenti a tutto e tutti.

Questa famiglia, per esempio, ha sempre trattato il cucciolo di famiglia con la maggiore attenzione possibile. Non gli ha mai fatto mancare nulla e non ha mai permesso che gli accadesse nulla di brutto.

Ma un giorno, poco prima di Natale, è successo qualcosa che evidentemente nessuno poteva prevedere o evitare. Trilli, questo il nome del chihuahua di 16 anni, è finito per sbaglio all’interno di un piccolo, stretto e appiccicoso pozzo di sfiato.

I proprietari lo hanno sentito abbaiare disperato e seguendo il rumore hanno capito dove era finito. Hanno provato a tirarlo fuori da soli, ma quando si sono accorti che non era poi così semplice, hanno saggiamente deciso di rivolgersi a qualcuno che sapeva meglio di loro cosa fare e come farlo.

Trilli salvo grazie ai Vigili del Fuoco

L'eroico salvataggio di Trilli

La famiglia per primi ha contattato dei volontari di un associazione, che però hanno subito girato la chiamata ai Vigili del Fuoco di Prestonburg. I pompieri sono subito arrivati nella casa e hanno valutato la situazione.

Poi, un agente si è sdraiato sul petto e ha lavorato con estrema cautela per più di trenta minuti. Il Vigile doveva stare attento non solo alle pareti del pozzo, ma anche a non spaventare il cagnolino, che come era naturale che fosse era scosso da tutto quello che stava succedendo.

L'eroico salvataggio di Trilli

Alla fine, i meravigliosi angeli in divisa sono riusciti a tirare fuori Trilli completamente illeso. La sua famiglia ha poi provveduto a chiudere per bene il buco e a coccolare Trilli per tranquillizzarlo.