Come stanno i due cani salvati nelle campagne di Mandas

Una nuova vita per i due cani sequestrati nelle campagne di Mandas: denunciato il proprietario

Ricordate i due poveri cani salvati dai Carabinieri lo scorso 28 agosto? Non dovranno più avere paura di vivere legati ad una catena

Ricordate i due cani sequestrati ad un uomo di 74 anni lo scorso 28 agosto nelle campagne di Mandas? Oggi stanno bene e non sono più costretti a starsene legati ad una catena sotto il sole cocente.

Come stanno i due cani salvati nelle campagne di Mandas
Credit: Facebook

I Carabinieri li hanno affidati nelle amorevoli mani dei volontari della Lega nazionale per la difesa del cane. Si tratta di un’associazione che ha l’obiettivo di tutelare la vita e il benessere di cani e gatti. E che da tempo ha esteso il proprio impegno alla difesa degli animali di ogni specie e razza.

Il salvataggio dei due cani legati alla catena

Il loro ex proprietario, un uomo di 74 anni, aveva legato i poveri animali ad una catena. Costringendoli a vivere sotto il sole cocente e la pioggia, senza potersi riparare o allontanare da quel piccolo spazio che li circondava.

Come stanno i due cani salvati nelle campagne di Mandas
Credit: pixabay.com

Fortunatamente, dopo un controllo alla vigna dell’uomo, gli agenti dei Carabinieri della Stazione di Gesico hanno notato la straziante situazione dei due amici a quattro zampe ed hanno deciso di intervenire. Un passante aveva lanciato l’allarme, intenerito dalla sofferenza e dall’aspetto dei poveri cagnolini. Un cane maschio e una femminuccia di soli due mesi,

Il 74enne è accusato di maltrattamento nei confronti degli animali e adesso dovrà rispondere delle sue azioni. Inizialmente, i cani erano stati sequestrati ed affidati ad un veterinario del posto, per le visite e tutte le cure necessarie.

Presto troveranno una famiglia vera ed amorevole

Come stanno i due cani salvati nelle campagne di Mandas
Credit: pixabay.com

Ora è arrivata la bellissima notizia dell’affidamento nelle mani dei volontari. Quest’ultimi si occuperanno di lavorare con i due animali, per insegnare loro ad avere di nuovo fiducia degli esseri umani. E non appena saranno pronti, cercheranno per loro delle amorevoli famiglie. Non dovranno più avere paura di vivere legati ad una catena e di rischiare di morire ogni giorno.