Arafa

Vagava da solo in strada: Arafa, il cane cieco salvato dai volontari

Le condizioni in cui aveva vissuto, avevano reso Arafa cieco: la storia del suo salvataggio e della splendida amicizia con Ahmed

Il protagonista della storia che vi raccontiamo oggi è Arafa. I volontari di un associazione hanno trovato questo dolce cagnolino che vagava da solo per strada e hanno deciso di aiutarlo. La particolarità di questo cucciolo? Lui, per via delle pessime condizioni in cui aveva vissuto, era rimasto privo della vista.

Arafa
Credit: Ahmed Embaby

Questa storia di salvataggio ci arriva da Il Cairo, la capitale dell’Egitto. Arafa, un dolce cagnolino, vagava per le strade della città da randagio. Le pessime condizioni in cui aveva vissuto fino a quel momento, lo avevano portato, tra le altre cose, a perdere completamente la vista.

In una vita colma di sfortuna, un bel giorno, arrivò finalmente per lui una ventata di buona sorte. Ahmed Embaby e gli altri volontari dell’associazione “Furever Rescue Foster” si trovavano, come spesso accade, per le strade della città, in cerca di cuccioli bisognosi di aiuto. Quel giorno, le strade dell’uomo e del cane si incrociarono per la prima volta sancendo così l’inizio di una splendida amicizia.

Arafa
Credit: Ahmed Embaby

L’ho visto per strada e ho notato subito che era cieco. Arafa è soltanto uno delle centinaia di cani che abbiamo salvato.

Con queste parole, Ahmed commentò l’incontro con il povero cagnolino. Subito dopo lo prese e lo portò in salvo nella struttura dell’associazione, assicurandosi, da quel momento in poi, che ad Arafa non mancasse mai più nulla.

L’amicizia tra Arafa e Ahmed

Arafa
Credit: Ahmed Embaby

Avendo fin da subito intuito il buon cuore di Ahmed, Arafa si legò a lui in maniera particolare. Non voleva staccarsi più dall’uomo che lo aveva salvato.

Arafa è il mio guardiano cieco che mi segue tutto il giorno.

Così ha commentato Embaby che, quando arriva in struttura al mattino, come prima cosa chiama il suo nuovo amico per salutarlo. Gli basta pronunciare il suo nome e Arafa corre subito ad abbracciarlo e a fargli le feste. Proprio come vediamo in questo dolce video:

Nel mondo buio di Arafa, la voce di Ahmed rappresenta ormai l’unica luce che lo guida.

Ahmed e gli altri volontari si sono sentiti esaltati nell’aver salvato questo cucciolo che ha dimostrato a tutti l’amore incondizionato a puro che sono in grado di dare. Questa è la motivazione che li spinge a fare ogni giorno a continuare a fare questo. Non si tratta solo di dare, ma anche e soprattutto di ricevere.

Arafa non riacquisterà mai la vista, ma a vederlo ora che sta bene ed ha trovato l’amore di persone che gli vogliono bene, tutto si può dire, tranne che non sia felice… E alla fine dei conti, c’è qualcosa che conta di più?

Condividete la splendida storia di Arafa e Ahmed.

Ha trascinato il suo cane per 3 km: la condanna esemplare di Roger Owens

Poly la cagnolina cieca abbandonata su una panchina

Donna sorprende suo marito a letto con una bionda

Leia, la cagnolina aspetta davanti alla porta il papà che torna dall'ospedale

Muneca, la cagnolina anziana

Enzo il cucciolo diverso

Il gesto di Polo per la piccola Viviana