Gabbia per uccelli trovata fuori un rifugio

Volontari trovano una gabbia per uccelli fuori al rifugio

Abbandonata una gabbia per uccelli fuori un rifugio: i volontari capiscono subito che sotto il telo c'è qualcosa

La vicenda arriva dalla Germania, precisamente dalla città di Melle. I volontari di un rifugio hanno trovato davanti la porta della struttura, una gabbia per uccelli nascosta sotto un telo. C’era qualcosa dentro quella piccola e fredda prigione, riuscivano a sentire il pianto straziante di un animale. Quando hanno tolto via il telo, hanno visto un povero gattino rinchiuso dentro la gabbia.

Leider wurde heute zwischen 18:40 – 19:20 Uhr diese tragende Katze bei uns vorm Tierheim An der Europastraße abgestellt….

Gepostet von Tier- und Naturschutz Melle von 1950 e.V. am Sonntag, 7. Juni 2020

I ragazzi lo hanno immediatamente tirato fuori di lì. Lo hanno portato all’interno del rifugio, per rifocillarlo e per controllare il suo stato di salute. Sono rimasti stupidi da come il gatto si è fidato di loro, aveva fiducia negli esseri umani, nonostante fosse stato abbandonato dentro una gabbia per uccelli.

Gabbia per uccelli trovata fuori un rifugio

Dopo la visita, i volontari hanno scoperto che si trattava di una femmina e che era incinta. Questo era il probabile motivo del suo abbandono…

La miciona è stata chiamata Mepsi e i ragazzi si sono presi quotidianamente cura di lei, all’interno del rifugio, fino al giorno del suo parto, quando ha dato alla luce i suoi meravigliosi gattini.

Mamma gatto e i gattini dopo il parto

Gabbia per uccelli trovata fuori un rifugio

Oggi, mamma e piccoli sono ancora all’interno del rifugio. I gattini hanno due mesi di età. Non appena non avranno più bisogno del latte della loro mamma, i volontari si occuperanno di trovare per ognuno di loro una famiglia amorevole, pronta a dare loro l’amore quotidiano di cui hanno bisogno. Verrà trovata una famiglia anche per mamma gatto!

Gabbia per uccelli trovata fuori un rifugio

È bello vedere quello che ogni giorno fanno i volontari, senza di loro tante anime innocenti sarebbero già morte per mano dell’essere umano! La cosa che più fa rabbia, è che non serviva chiudere quel gatto in una gabbia e coprirlo con un telo. Bastava portarlo dai volontari, senza turbarlo psicologicamente. Affidarlo ai volontari e chiedere loro aiuto per cercargli una famiglia, è un gesto ammirevole.

Femmina di pitbull abbandonata sul ciglio della strada

Rami, il mix pitbull e bassotto

La storia di Thumbelina, la cagnolina abbandonata ad un triste destino

Koda, il cucciolo di Akita rubato per ben due volte dalla sua abitazione

Domanda all'hotel se può portare il suo cane. La risposta che riceve è incredibile!

Treviso: Luna attende i suoi umani sulla panchina

Il salvataggio di Lizzy