13enne rapina

13enne inscena una rapina in casa: voleva attirare l’attenzione dei genitori

Pistoia, 13enne inscena una rapina per attirare l'attenzione dei genitori: erano sempre a lavoro

Un episodio che ha dell’incredibile è avvenuto a settembre di quest’anno, a Pistoia. Una 13enne ha inscenato una rapina nella sua abitazione, per attirare l’attenzione dei genitori, che erano troppo impegnati a lavorare. Le forze dell’ordine l’hanno capito proprio da alcune anomalie nel suo racconto.

13enne rapina

Le indagini sono andate avanti per quasi un mese e gli agenti alla fine hanno capito cos’era accaduto davvero. La ragazza avendo meno di 14 anni, non è imputabile per il reato.

Tutto è iniziato un giorno di settembre. La giovane era sola in casa, quando ha chiamato subito i genitori ed ha detto che 2 uomini erano entrati nella casa ed aveva appena subito una rapina.

La madre ed il padre si sono subito allarmati. Infatti dopo aver chiamato d’urgenza il 112, sono tornati subito a controllare le condizioni della loro bambina, che era sotto shock da ciò che era accaduto.

13enne rapina

La 13enne ha raccontato che i due malviventi erano entrati in casa, dopo aver rotto una finestra. L’avevano immobilizzata legandola ad una sedia e subito dopo hanno rovistato in tutto l’appartamento. Alla fine dopo aver trovato quello che stavano cercando, sono andati via senza farle del male.

Le forze dell’ordine, che sono arrivate nell’abitazione, hanno fatto tutti i controlli del caso e sin da subito hanno notato che non era stato portato via nulla.

13enne inscena una rapina: le condizioni della ragazza

CREDIT: GIACOMO

Gli agenti inoltre, hanno visto che la ragazzina nonostante fosse sotto shock, non aveva riportato segni o lesioni sul corpo.

La giovane è stata ascoltata da uno psicologo, in presenza anche dei suoi genitori. Dal suo racconto sono apparse delle anomalie ed infatti, dopo quasi un mese d’indagine, ha confessato alle forze dell’ordine di aver mentito. Il suo scopo era proprio quello di attirare l’attenzione della madre e del padre che stavano lavorando.

13enne rapina

La ragazza ha ammesso di aver fatto tutto da sola e ha detto che la rapina non è mai avvenuta. Ovviamente avendo meno di 14 anni, non è imputabile, ma i carabinieri hanno deciso di inviare lo stesso gli atti all’autorità giudiziaria.

Carlos Bilardo non sa della morte di Diego Armando Maradona

Rocio Oliva, ultima moglie di Diego Armando Maradona, viene bloccata alla veglia funebre

Fiorella Mannoia e la risposta alle critiche sulla morte di Maradona

Morte Diego Armando Maradona, arrivati i primi risultati dell'autopsia

Diego Maradona, il legale denuncia: "Lasciato solo per 12 ore senza soccorsi"

Gli ultimi giorni e gli ultimi desideri di Diego Armando Maradona non realizzati

Laura Pausini sulla morte di Diego Maradona: "Fa più notizia l'addio ad un uomo poco apprezzabile che quello a tante donne abusate"