20enne morto sul lavoro

20enne muore sul lavoro a Ferrara: il papà, ferito, va al funerale in barella

Accompagnato dal personale della Croce Blu di Ferrara, l'uomo ha voluto salutare per un'ultima volta il figlio 20enne

Particolarmente tragico è l’incidente sul lavoro avvenuto lo scorso 15 maggio a Codigoro, in provincia di Ferrara dove due operai rumeni, un uomo di 50 anni e un 20enne purtroppo hanno perso la vita. Sopravvissuto invece il papà del giovane, anche lui rimasto coinvolto nell’incidente. Il 48enne ha voluto, nonostante le gravi ferite riportate, presenziare al funerale del figlio.

20enne morto sul lavoro

Una piaga che non trova fine quella degli incidenti sul lavoro che avvengono praticamente ogni giorno in Italia.

Uno particolarmente tragico si è verificato lo scorso 15 maggio a Codigoro, piccolo comune in provincia di Ferrara.

Tre operai, tutti di origine rumena, stavano lavorando nella discarica quando la piattaforma sulla quale si trovavano ha ceduto e li ha fatti precipitare nel vuoto.

L’impatto con il terreno sottostante è stato violentissimo e due di loro, Ionel Costin di 50 anni e il 20enne Robert Pricopi, hanno perso la vita per i gravi traumi riportati.

Il papà del 20enne al funerale del figlio in barella

20enne morto sul lavoro

L’unico a sopravvivere miracolosamente al tragico incidente, è stato Fanel Pricopi, papà di Robert, che invece ci ha rimesso la sua giovane vita.

Il 48enne è stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Ferrara, dove i medici lo hanno stabilizzato e gli hanno salvato la vita.

L’uomo ha riportato diverse fratture, tra cui alcune molto gravi alle gambe che non gli permettono di stare in piedi.

20enne morto sul lavoro

Le condizioni così delicate dell’uomo, tuttavia, non lo hanno fermato nel voler presenziare a tutti i costi al funerale di suo figlio per salutarlo un ultima volta.

L’uomo è stato accompagnato dai volontari della Croce Blu e sulla sua barella, è rimasto alcuni minuti affianco alla bara in cui giaceva il corpo senza vita di suo figlio.

Il momento è stato immortalato da un fotografo del quotidiano Nuova Ferrara e lo scatto ha fatto rapidamente il giro del web, commuovendo tutti.

LEGGI ANCHE: Stefano Marcoccia, operaio e giovane papà, morto sul lavoro a soli 34 anni. L’uomo, sposato e padre di due bimbi piccoli, era residente a Sabaudia ma in queste settimane si trovava in Piemonte per lavorare in un cantiere in un ponte a Pavone Canavese. Mentre scaricava delle bombole di gas, una di esse è scoppiata non lasciando scampo all’operaio.