addio piccola caterina

Addio alla piccola Caterina: “La mamma non riesce a rendersi conto di ciò che è accaduto”

Non riesce ancora a capire bene quello che accade intorno a lei. Cristina Rosi non ha capito che la sua Caterina si è spenta per sempre

Dopo due anni di lontananza e dolore, le cose stavano tornado al loro posto, un passo alla volta. Poi, la vita ha deciso di essere di nuovo crudele con questa famiglia. Si è spenta per sempre la piccola Caterina, figlia di Cristina Rosi e Gabriele Succi.

addio piccola caterina

In molti ricordano la loro storia, la mamma fu colpita da un arresto cardiaco mentre era incinta, i medici tentarono di salvare lei e la sua bambina con un parto cesareo d’urgenza. Entrambe riportarono problemi neurologici e Cristina Rosi entrò in coma.

addio piccola caterina

Pochi mesi fa, dopo due anni di lontananza, la mamma si è svegliata ed ha potuto vedere ed abbracciare la sua bambina per la prima volta.

Nelle ultime ore, direttamente da papà Gabriele che non ha mai abbandonato i suoi due amori, è arrivata la tristissima notizia. La piccola Caterina è morta.

Cristina Rosi non ha capito che la sua piccola Caterina si è spenta per sempre

Gabriele Succi, con il cuore in frantumi, ha raccontato a Fanpage.it, che Cristina non capisce ciò che le accade intorno e non sa di aver perso per sempre la sua bambina speciale.

addio piccola caterina

A livello clinico la mamma sta bene, ma non riesce ancora a percepire quello che accade intorno a lei. Si sposta al massimo su una sediolina.

Nell’ultimo periodo, i problemi respiratori della piccola Caterina si erano aggravati e, nonostante il ricovero all’ospedale Meyer di Firenze, alla fine ha aperto le sue piccole ali ed ha spiccato il volo.

E poiché , sono 4 i medici indagati che hanno avuto in cura Cristina Rosi, dopo la notizia del decesso della sua bambina, come atto dovuto, il pm ha deciso di fermare i funerali e di procedere con l’esame autoptico. Il fascicolo è quindi diventato per delitto colposo.

La salma della piccola è stata, al momento, portata a Siena. Dopo gli esami necessari, sarà restituita al suo papà, che potrà darle il suo ultimo addio.