Racconto vicina Alessandra Matteuzzi

Alessandra Matteuzzi: offese social, via a querele e denunce

Criticata per il suo aspetto e le sue foto, la famiglia di Alessandra Matteuzzi non lo accetta. La donna è stata uccisa dal suo ex

Nonostante la gravità di quanto accaduto, la famiglia di Alessandra Matteuzzi si è ritrovata costretta a dover tener testa anche agli haters.

Racconto vicina Alessandra Matteuzzi

La donna ha perso la vita sotto la sua abitazione, per colpa del suo ex compagno, che si è accanito su di lei a mani nude, poi con un martello e alla fine con una panchina in ferro battuto che si trovava nell’atrio.

Lo aveva denunciato ai Carabinieri, aveva paura di lui e aveva confessato di cedere alle sue richieste ossessive per paura di una sua reazione. Giovanni Padovani si comportava in modo strano, voleva tenerla sotto controllo tutto il tempo, la costringeva a mandargli un video ogni 10 minuti, era riuscito ad accedere ai suoi profili social e spesso si presentava sotto la sua casa senza avvertire. Le staccava la corrente, per aspettarla vicino ai contatori e una volta le aveva perfino messo lo zucchero nel serbatoio dell’auto.

Gli haters criticano Alessandra Matteuzzi

Davanti ad una donna morta, però, gli haters non si risparmiano e criticano Alessandra Matteuzzi per il suo aspetto, per le foto pubblicate sul web, per il suo abbigliamento, che avrebbe fatto scattare la gelosia del suo ex. Non solo, tra le critiche anche il fatto che una donna ultra cinquantenne possa aver iniziato una relazione con un ragazzo 27enne.

femminicidio Alessandra Matteuzzi

La famiglia non è disposta ad accettare tutto ciò, vuole solo che Alessandra Matteuzzi venga lasciata in pace e che loro possano affrontare quanto accaduto senza dover leggere certi commenti. Potrebbero dare il via a denunce e querele.

Racconto vicina Alessandra Matteuzzi

Una situazione in particolare ha fatto infuriare tutti. Il dirigente della Croce Bianca che ha commentato l’immagine di Alessandra Matteuzzi, sottolineando il modo in cui andava vestita:

Comunque anche lei come andava conciata, ovvio che il ragazzo era geloso. Comportatevi più sobriamente come le nostre nonne e gran parte delle aggressioni saranno evitate.

Questo suo commento gli è costato una sospensione dal lavoro e un provvedimento disciplinare. Oltre a diventare un vero e proprio bersaglio sui social network.