La tragedia di Andrea Mancini

Andrea Mancini morto a 55 anni per un incidente in wakeboard

Andrea Mancini si trovava sul lago di Porta Fuori a Ravenna, quando ha perso il controllo della sua tavola e si è schiantato con un traliccio

La Procura di Ravenna ha aperto un’indagine e molto probabilmente disporrà un’autopsia sul corpo di Andrea Mancini, un uomo disabile di 55 anni che due giorni fa ha perso la vita in un incidente mentre praticava wakeboard.

La tragedia di Andrea Mancini

55 anni ed una disabilità importate che però non aveva mai posto limiti alla sua voglia di vivere.

Andrea era originario e residente di Casalecchio di Reno, nel bolognese, e aveva una grande passione per gli sport acquatici.

Il suo preferito era il wakeboard, uno sport a metà tra lo sci nautico e il surf, che lui praticava in modalità paralimpica sit-wake, ossia seduto su una tavola che a sua volta viene trascinata da una corda.

Due giorni fa, così come tante altre volte, aveva raggiunto il lago di Porto Fuori a Ravenna, dove si trova lo Startwake Cable Park, un’area appositamente attrezzata per questo tipo di sport, che è gestita da una società dilettantistica di cui Andrea, tra l’altro, era anche socio.

Quando era circa a metà del suo esercizio, è successo qualcosa che gli ha fatto perdere il controllo del suo attrezzo e che ha causato il terribile incidente.

Dopo una curva, il 55enne è uscito fuori percorso ed ha sbattuto violentemente contro una struttura in ferro, simile ad un traliccio, utilizzato per le manovre di tiraggio delle funi.

Per Andrea Mancini non c’è stato nulla da fare

La tragedia di Andrea Mancini

I presenti sul posto hanno subito soccorso Andrea Mancini e allertato i soccorsi, che altrettanto tempestivamente hanno raggiunto il lago a bordo di un’ambulanza e di un elicottero.

I medici hanno cercato di rianimare l’uomo, anche attraverso l’uso di un defibrillatore. Ma nonostante i grandi sforzi, alla fine ne hanno dovuto dichiarare il decesso. Troppo gravi i traumi riportati nell’impatto, violentissimo, contro la struttura fissa di ferro.

La tragedia di Andrea Mancini

Sul posto sono arrivati anche gli agenti di Polizia di Ravenna e la scientifica, per effettuare tutti i rilievi del caso e le testimonianze. Molto probabilmente verrà svolta anche un’autopsia sul corpo di Andrea Mancini, che aiuterà a fare chiarezza sulle cause della morte.

Intanto il web si è riempito di messaggi di cordoglio, di tutti coloro che conoscevano Andrea e lo apprezzavano per la bella e gentile persona che era.