La storia di Annaliese Backner

Annaliese Backner, bambina di 11 anni muore dopo essere inciampata e finita sotto le ruote dello scuolabus

Stava rincorrendo lo scuolabus, quando è inciampata ed è finita sotto il mezzo. Purtroppo nessuno ha potuto fare nulla per Annaliese Backner

La storia di questa bambina arriva dal Colorado, precisamente dalla cittadina di Parachute, ma ha scioccato tutto il mondo. Annaliese Backner, un’undicenne che frequentava la prima media, ha perso la vita dopo essere finita sotto le ruote del suo scuolabus. Stava correndo dietro al mezzo.

La storia di Annaliese Backner

“Un giorno tristissimo, che nessuno dimenticherà mai”, è così che lo ha descritto il sovrintendente del Garfield County School District 16, durante una conferenza stampa.

“Oggi è un giorno triste per il distretto scolastico n. 16 della contea di Garfield: triste per le nostre scuole, triste per la nostra comunità e triste per le nostre famiglie. Questa è un’indagine in corso e il Distretto 16 sta collaborando pienamente con tutte le agenzie coinvolte. Non rilasceremo ulteriori informazioni in questo momento

Non è ancora chiara la dinamica di quanto successo. Le autorità stanno indagando sull’incidente. Secondo i testimoni, la piccola Annaliese Backner stava correndo dietro lo scuolabus, ma il conducente non si sarebbe accorto di lei. All’improvviso è inciampata, finendo sotto le ruote.

La storia di Annaliese Backner

Dopo l’allarme, sul posto sono subito arrivati i soccorsi, gli uomini dei vigili del fuoco e gli agenti delle forze dell’ordine. Purtroppo, nessuno ha potuto fare nulla per salvarle la vita. Era già troppo tardi.

Nessuna accusa, per il momento, nei confronti del conducente dello scuolabus. Secondo gli agenti, l’uomo non si è distratto, stava guardando la strada davanti, aveva una patente regolare e non era alla guida in stato alterato.

Il medico legale ha stabilito come causa del decesso un incidente accidentale, anche se non ha ancora consegnato la relazione completa dell’autopsia.

I genitori, invece, puntano il dito contro l’autista. Attraverso il loro legale, hanno sottolineato che se avesse guardato gli specchietti retrovisori, avrebbe visto la loro bambina correre dietro lo scuolabus, nel tentativo di fermarlo.

La storia di Annaliese Backner

La storia di Annaliese Backner ha suscitato un vero e proprio clamore mediatico e, attraverso i social network, si è diffusa in ogni parte del mondo. Sono stati proprio i suoi genitori a chiedere che venissero diffuse le foto della figlia, così che tutti potessero ricordarla per sempre.