Annalisa Minetti dalla Balivo: “Ecco qual è il mio dolore più grande”

Annalisa Minetti si confessa a Vieni da Me e ha parlato della sua cecità.

Home > Attualità > Annalisa Minetti dalla Balivo: “Ecco qual è il mio dolore più grande”

Annalisa Minetti, ospite di Caterina Balivo a Vieni da me, ha commesso tutti gli spettatori presenti in studio e quelli a casa.

Annalisa Minetti dalla Balivo: "Ecco qual è il mio dolore più grande"

La cantante, 42 anni il prossimo 27 dicembre, ha raccontato il giorno in cui ha scoperto di essere malata: “Avevo 18 anni quando sono andata a fare la visita dall’oculista e ho scoperto della mia malattia. Ero andata a fare un controllo e il medico mi ha detto: ‘Ma lei le ha mai viste le stelle?’. Io all’epoca vedevo, non bene ma ancora avevo la vista. Tutto ti aspetti da un dottore tranne che ti faccia una domanda del genere”. La Minetti ha aggiunto che “a quella domanda non ho risposto subito ma poi pensandoci bene ho detto: ‘No, non le ho mai viste'”.

Annalisa Minetti

La cantante, settima a Miss Italia nel 1997, ha svelato di avere mentito da giovane sulla sua cecità per non essere inferiore alle sue coetanee: “Io su molte cose ho finto di vedere per non sentirmi diversa dagli altri. Quando nasci con un po’ di vista, non ti chiedi il perché del tuo non vedere bene, ma pensi di essere distratta, disorientata, confusa, il non vedere il dettaglio delle cose, tra cui le stelle”.

Già da piccola la Minetti aveva riscontrato problemi alla vista: “La notte di San Lorenzo quando cadono le stelle cadenti, per esempio ho finto di vederne una, ma in realtà non era così. Oggi questo mio problema è diventato la mia forza e non ho più paura di nascondermi”.

Annalisa Minetti

La cantante, vincitrice del Festival di Sanremo nel 1998, ha anche svelato che quando era piccola “mi divertivo a imitare Lorella Cuccarini e a ballare nella mia stanza La notte vola. Ho fatto danza classica per 12 anni. Ho vissuto un’infanzia felice avendo vissuto in una famiglia che si è rivelata un insieme di gag improvvisate, come i Robinson. Oggi sono una mamma e credo che i figli abbiano troppi compiti. Preferirei lasciare il mio bambino fino alle 4 a scuola e vorrei più spazio per l’educazione motoria”.

Annalisa Minetti, infine, ha anche confessato il suo dolore più grande: “Mi fa male non poter vedere crescere i miei figli, le loro trasformazioni”.