Bambini morti a Verona

Bambini morti a Verona, i funerali dei piccoli deceduti in Lessinia

Due piccoli angeli sono volati in cielo

Tanta commozione ai funerali dei due bambini morti a Verona, in seguito al crollo di una copertura della ghiacciaia in pietra del parco di Lessinia dove Michele e Tommaso, di soli 8 e 7 anni, si trovavano. A celebrare le esequie delle due piccole vittime è stato monsignor Giuseppe Zenti, il vescovo di Verona.

Funerali di bimbi piccoli
Fonte Pixabay

Michele di 8 anni e Tommaso di 7 anni sono morti sabato 4 luglio 2021 in Lessinia, a causa del crollo di una copertura di una ghiacciaia in pietra. Si trovavano lì con le rispettive famiglie per godersi una giornata all’aria aperta e fare un picnic in tutta tranquillità.

Una vera e propria tragedia che si è consumata di fronte agli occhi dei genitori dei piccoli, che non hanno potuto far nulla per salvare le loro vite.

Bambini morti a Verona, le parole dei papà dei bambini

Il padre del bambino di 8 anni morto insieme all’amico di sette anni ha voluto salutare i due piccoli con queste parole che commuovono tutti quanti:

Questo non è un addio, lo so, perché un giorno ci ritroveremo con il vostro sorriso grande e sdentato.

padri delle vittime
Fonte Pixabay

Il padre di Tommaso, invece, aggiunge:

Te e Michele eravate sempre uniti, sempre vicini, sempre davanti a tutti, anche sabato  – giocando su quella maledetta ghiacciaia – ve ne siete andati insieme, senza salutare. Ci mancherà tutta la vostra gioia ed energia. Adesso correte tra gli angeli del cielo ma vegliate sempre su i vostri fratelli e sorelle e su di noi, angelini nostri.

Il vescovo di Verona, infine, ha invitato a ringraziare

questi due ragazzi meravigliosi che ci hanno insegnato che la vita va vissuta al meglio. Questo è il momento del silenzio. Sentiteli come vostri grandi amici che ci sorridono dal cielo. Invochiamo la misericordia di Dio sulle nostre fragilità.

Bambini morti a Verona
Fonte Pixabay

Grande la commozione in paese per il lutto cittadino annunciato dal sindaco della città veneta, Federico Sboarina, presente anche alla celebrazione funebre.