Bambino di 18 mesi ricoverato a Brescia: positivo alla droga

Erano al parco, quando i genitori si sono accorti che aveva un bustina vuota in mano. Poco dopo sono iniziate le convulsioni.

La vicenda si è verificata a Piacenza, dove un bambino di appena 18 mesi, ha avvertito un malore ed ha iniziato ad avere le convulsioni, dopo una giornata al parco locale. I genitori lo hanno portato immediatamente al pronto soccorso di Piacenza, dove i medici hanno cercato sin da subito di capire cosa gli stesse accadendo. I due ragazzi, venti e ventidue anni, interrogati dai Carabinieri, hanno dichiarato che si trovavano al parco, quando hanno notato che il loro piccolo aveva una bustina di plastica vuota, tra le mani. Poco dopo, ha iniziato a stare male.

E’ stato trasferito e ricoverato all’ospedale di Brescia, dove il team medico, a seguito dei dovuti controlli, ha scoperto che era positivo ai test antidroga. Sembrerebbe che il bambino abbia ingerito della cocaina, probabilmente contenuta in quella bustina di plastica che aveva in mano.

E’ stato in coma per pochi giorni, poi per fortuna, si è svegliato e le sue condizioni sono migliorate! E’ tornato anche a mangiare in modo autonomo.

I medici lo stanno supponendo ad ulteriori controlli, per accertarsi che la sostanza nel suo sangue sia cocaina o un altro tipo di droga da taglio.

Sull’episodio sono intervenute le forze dell’ordine. Stanno indagando sia i Carabinieri di Piacenza, sia i Carabinieri di Brescia.

Oggi si trova ancora ricoverato nel reparto di pediatria.

La verità sulla vicenda, si saprà soltanto alla fine delle indagini. Purtroppo bisogna sempre tenere gli occhi aperti. Come si può trovare una bustina di droga in un parco? Un posto dove un bambino dovrebbe essere libero di correre e giocare?

I più piccoli non capiscono la pericolosità del raccogliere le cose a terra. Sono curiosi e il mondo, per loro, è tutto da scoprire.

Notizia in aggiornamento.

Leggete anche: Bimbo di due anni rimasto chiuso in macchina sotto il sole

Matteo Bonforte non ce l'ha fatta: si è spento a 24 anni dopo una lunga battaglia

Matteo Bonforte non ce l'ha fatta: si è spento a 24 anni dopo una lunga battaglia

Arrivata la relazione completa sull'autopsia del piccolo Evan Giulio: nuove scoperte da parte dei medici

Arrivata la relazione completa sull'autopsia del piccolo Evan Giulio: nuove scoperte da parte dei medici

Anche la piccola Jasmine è morta con una corda intorno al collo. La sua mamma, tra le lacrime, ha voluto dire qualcosa a tutti i genitori

Anche la piccola Jasmine è morta con una corda intorno al collo. La sua mamma, tra le lacrime, ha voluto dire qualcosa a tutti i genitori

Ecco com'era Alba Parietti da giovanissima

Ecco com'era Alba Parietti da giovanissima

Delitto di Cogne, Annamaria Franzoni all'udienza in tribunale sbotta: "Ora basta".

Delitto di Cogne, Annamaria Franzoni all'udienza in tribunale sbotta: "Ora basta".

Lo straziante sfogo dell'attore romano: “Mio figlio ricoverato in ospedale per polmonite da Covid dopo un assembramento"

Lo straziante sfogo dell'attore romano: “Mio figlio ricoverato in ospedale per polmonite da Covid dopo un assembramento"

Donna in coma partorisce e conosce sua figlia 19 giorni dopo

Donna in coma partorisce e conosce sua figlia 19 giorni dopo