donna neonata

Bimba abbandonata a Monza, tante richieste di adozione per Alice

Una vera e propria gara di solidarietà

È partita una vera e propria gara di solidarietà per la bimba abbandonata a Monza, che è stata chiamata Alice. L’hanno lasciata in una scatola di scarpe, ma per fortuna è stata portata in ospedale per ricevere tutte le cure del caso. Medici e infermieri si stanno prendendo cura di lei. Mentre sono già tante le richieste di adozione per Alice.

donna neonata

Tante le telefonate di persone che vorrebbero dare una famiglia alla bambina, probabilmente di origini ispaniche, che all’alba di martedì scorso, a 6 ore dalla nascita, è stata abbandonata di fronte al pronto soccorso ostetrico dell’ospedale San Gerardo di Monza, in Lombardia.

Un’ostetrica, in pausa durante il turno di notte, l’ha trovata avvolta in una copertina, con il cordone ombelicale già medicato, all’interno di una scatola di scarpe. L’avevano lasciata sul cofano di una macchina. L’ostetrica l’ha subito portata in reparto per le cure del caso.

La piccola è stata affidata ai medici e alle infermiere del reparto di Neonatologia dell’ospedale San Gerardo, gestito dalla Fondazione Monza e Brianza per il bambino e la sua mamma. Per i prossimi 10 giorni rimarrà al sicuro in questo ospedale.

La mamma biologica, infatti, ha 10 giorni di tempo dall’abbandono per ripensarci. Se nessuno dovesse farsi vivo in questo lasso di tempo, il Comune di Monza diventerà tutore legale di Alice, il nome che le è stato dato da chi l’ha trovata. In attesa di una famiglia adottiva.

Bimba
Fonte foto da Pixabay

Bimba abbandonata a Monza: Alice per fortuna sta bene

Gli investigatori stanno cercando di risalire all’identità della mamma o della persona che ha lasciato la bimba davanti all’ospedale. Non ci sono molti elementi utili, però, per le indagini.

neonata abbandonata

La Procura, invece, è al lavoro per permettere presto l’adozione della bambina. Vista la situazione l’iter potrebbe avvenire in tempi molto brevi e ridotti rispetto al solito.