bambino 10 anni

Bimbo azzannato da un Rottweiler a Grottaminarda, è grave in ospedale a Napoli

Si trova al Santobono di Napoli

Sono gravi le condizioni di salute del bimbo azzannato da un Rottweiler a Grottaminarda: ha solo 10 anni il piccolo che si trova ora ricoverato all’ospedale Santobono di Napoli. Secondo quanto riportato il cane di famiglia avrebbe improvvisamente aggredito il ragazzino. Per fortuna si è protetto il volto con gli avambracci, dove ha le ferite ritenute più gravi dai medici.

Cucciolo di Rottweiler
Fonte foto da Pixabay

Nella tarda serata di lunedì 11 aprile, il ragazzino di 10 anni si trovava nella sua abitazione, quando improvvisamente ha subito un’aggressione da parte del cane di famiglia, un cane di razza Rottweiler che si è scagliato contro di lui.

Il ragazzino ha subito cercato di difendersi, proteggendo soprattutto il suo volto. Ha istintivamente alzato le braccia per evitare che il cane potesse morderlo al volto. E infatti le ferite più gravi si trovano proprio sugli avambracci.

Tutto è avvenuto nella casa di Grottaminarda, in provincia di Avellino in Campania, dove il ragazzino vive con la sua famiglia e con il cane Rottweiler, con cui il bambino era sempre andato d’accordo. Nessuno ancora sa cosa sia successo.

Immediatamente i genitori hanno soccorso il bambino e hanno chiamato il 118, intervenuto con un’ambulanza che ha trasferito d’urgenza la vittima dell’aggressione all’ospedale Frangipane di Ariano Irpino. Dopo le prime cure mediche il trasferimento in eliambulanza presso l’ospedale pediatrico Santobono di Napoli.

eliambulanza

Bimbo azzannato da un Rottweiler a Grottaminarda, grave ma non in pericolo di vita

Secondo quanto riportato da fonti mediche, il bambino di 10 anni non sarebbe in pericolo di vita. Ma le sue condizioni di salute sono comunque gravi e destano preoccupazione tra i sanitari. Tutta la comunità si stringe alla famiglia, nella speranza che il piccolo possa presto riprendersi.

bambino 10 anni

Sul caso stanno già indagando i Carabinieri del comando provinciale di Avellino. Intanto anche il servizio veterinario dell’Asl ha iniziato a effettuare i dovuti controlli sul cane.