Bimbo morto annegato a San Pietro in Gu

Bimbo morto annegato a San Pietro in Gu, giocava in piscina insieme all’amichetto

Gli agenti indagano sul caso

Tragedia in provincia di Padova, in Veneto. Gli agenti continuano a indagare sul caso del bimbo morto annegato a San Pietro in Gu. Secondo i genitori non si sarebbe mai buttato in acqua mettendosi in pericolo. Ascoltando l’amichetto che era con lui, si scopre che stavano giocando insieme in piscina quando è accaduto il dramma.

Bimbo morto annegato a San Pietro in Gu
Fonte foto da Pixabay

La polizia giudiziaria ha ascoltato a lungo l’altro bambino che giocava con Christian Menin, il piccolo che + morto affogando nella piscina comunale di San Pietro in Gu lunedì scorso. Uno psicologo infantile ha parlato con il bambino di 7 anni, che ha raccontato quello che stavano facendo prima della tragedia.

I due bambini erano in acqua insieme. Come testimoniato dalle numerose persone presenti e che non hanno potuto far niente per salvare il povero bambino. Secondo i Carabinieri non si tratta di giochi violenti o sfide, ma semplicemente di un incidente. Questa la causa della morte di Christian.

Christian aveva la cuffia in testa, a dimostrazione del fatto che fosse entrato in acqua di sua volontà e non spinto. Si trovava però nella piscina grande, dove l’acqua è alta un metro e venti e per un bambino di 7 anni può davvero essere troppo alta.

I genitori avevano detto che lo avevano lasciato che giocava a palla fuori dall’acqua. Ma forse si sono confusi, in un momento in cui la mente può essere offuscata e non lucida. Mamma Lisa e papà Emanuele, insieme a due bagnini, Diego Poletto e Maya Serraglio, e la responsabile dell’impianto Michela Campana, rimangono iscritti nel registro degli indagati.

Morte di un figlio
Fonte foto da Pixabay

Bimbo morto annegato a San Pietro in Gu: disposta l’autopsia

Giovedì è stata eseguita l’autopsia sul corpo del piccolo Christian, dopo che l’incarico è stato affidato al dottor Andrea Porzionato, dell’Università di Padova, nominato dalla Procura.

Bimbo morto annegato a San Pietro in Gu
Fonte foto da Pixabay

Il Pubblico Ministero ha chiesto al medico legale non solo di verificare le cause della morte, ma anche l’eventuale presenza di escoriazioni, botte, ecchimosi, per capire esattamente cosa è accaduto a Christian e perché è annegato.