picchiata bambina

Casarile, bambina di 8 mesi ricoverata in ospedale in fin di vita: il compagno della madre è in arresto

Casarile, bambina di 8 mesi picchiata dal compagno della madre: l'uomo è in arresto, la piccola è in fin di vita

Una bambina di soli 8 mesi nella giornata di sabato 1 ottobre, è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni. A scoprire ciò che stava accadendo nell’abitazione è stata la nonna materna ed ora il compagno della madre, è in arresto per quello che ha fatto alla piccola.

picchiata bambina

Gli agenti al momento sono a lavoro per capire cosa è accaduto nella casa della famiglia. Nel frattempo hanno accusato l’uomo di tentato delitto.

Secondo le informazioni rese note dal quotidiano Il Giorno, i fatti sono avvenuti nel pomeriggio di sabato 1 ottobre. Precisamente in un’abitazione che si trova a Casarile, in provincia di Milano.

La nonna per diverse ore ha provato a chiamare la figlia ed il suo compagno, ma le sue telefonate non hanno mai avuto una risposta.

picchiata bambina

Proprio per questo motivo, preoccupata di ciò che stava accadendo, intorno alle 20 si è presentata direttamente nella loro abitazione. Tuttavia, è proprio quando è entrata che ha scoperto una triste realtà.

La nipotina era prima di sensi. Dopo averla vista, ha lanciato tempestivamente l’allarme ai sanitari, che sono arrivati nella casa in pochi minuti ed hanno trasportato la bimba d’urgenza all’ospedale San Matteo. Le sue condizioni purtroppo sono apparse molto gravi sin da subito.

Bambina di 8 mesi in ospedale: la scoperta sul patrigno

Quando i medici hanno chiesto alla famiglia ciò che era successo, loro si sono giustificati dicendo che era caduta dal fasciatoio. Però è solo dopo un’ulteriore visita che hanno scoperto una triste realtà.

I dottori hanno scoperto che aveva un trauma cranico, un’emorragia cerebrale e diverse fratture. I sospetti si sono subito concentrati contro il compagno della madre, che pare l’abbia picchiata mentre era nella sua culla per futili motivi.

picchiata bambina

L’uomo nella mattinata di ieri è stato interrogato dalle forze dell’ordine, che successivamente hanno disposto il suo arresto per tentato delitto. La piccola ora si trova ricoverata in ospedale, in coma farmacologico. Le sue condizioni sono molto gravi e purtroppo è in pericolo di vita.