Caserta, neonato muore dopo il parto. La salma non è mai stata restituita alla mamma

Neonato morto in ospedale dopo poche ore dal parto: "non mi hanno mai fatto vedere mio figlio. Sono passati 8 mesi e nessuno mi ridà la sua salma".

Home > Attualità > Caserta, neonato muore dopo il parto. La salma non è mai stata restituita alla mamma

A denunciare quanto accaduto sui social network, è stato il consigliere regionale dei Verdi e componente della Commissione Sanità,  Francesco Emilio Borrelli. La vicenda, secondo quanto riportato, risale allo scorso novembre 2018. Una donna ha partorito all’interno della struttura sanitaria Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Poche ore dopo aver dato alla luce il suo bambino, la neo mamma è stata informata della spiacevole notizia.

Il bambino non è riuscito a sopravvivere. La donna non ha mai avuto modo di vedere suo figlio e una volta dimessa dall’ospedale, si è recata dalle forze dell’ordine per denunciare quanto accaduto.

Come voluto dalla legge, è stato richiesto alla donna di attendere l’autopsia sul corpo del bambino, per capire il motivo della morte dopo la nascita.

Oggi ci troviamo nel mese di luglio, i risultati dell’autopsia sono stati depositati già da mesi, ma nessuno ha ancora restituito il corpicino del neonato alla sua mamma. La donna vuole una spiegazione, vuole capire perché non le è mai stato permesso di vederlo e perché nessuno le da il suo bambino. La famiglia vuole solo celebrare il suo funerale e dare al piccolo la giusta sepoltura.

Quando Francesco Emilio Borelli è venuto a conoscenza di quanto accaduto, ha dichiarato:

“Considerando che oramai sono passati svariati mesi dal momento della disposizione degli esami autoptici è molto preoccupata e vuole giustamente sapere che fine ha fatto la salma del suo bambino. A tal proposito abbiamo inviato una nota alla Procura di Santa Maria Capua Vetere che, all’epoca, dispose l’autopsia per chiedere notizie. Riteniamo che sia passato un lasso di tempo ampio e che la madre abbia tutto il diritto di riavere la salma del bambino.”

Il consigliere pretende, come tutta la famiglia del piccolo, di ricevere presto spiegazioni e di capire dove sia il corpo di questo bambino!

Leggete anche: Arrestato Carmelo Ferraro per omicidio stradale