Circoncisione in casa, neonato perde la vita

Mamma e papá decidono di circoncidere il loro bambino di cinque mesi, ma poi lo portano in ospedale

Home > Attualità > Circoncisione in casa, neonato perde la vita

Lo spiacevole episodio si è verificato a Bologna, dove la scorsa notte, un neonato di soli cinque mesi, ha perso la vita. Venerdì pomeriggio era stato trasferito con urgenza, all’ospedale di Bologna, il Sant-Orsola. Il neonato era gravissimo, i suoi genitori lo avevano ferito, praticando, da soli in casa, un intervento di circoncisione.

Inutile spiegare cosa sia la circoncisione. Mamma e papà, di origine ghanese, avevano deciso di circonciderlo, per la loro fede, per la loro cultura e per motivi igienici. Il neonato, dopo l’operazione, ha avuto un arresto cardiaco ed è morto. I genitori sono ora indagati per omicidio colposo. Il piccolo corpicino deve ancora essere esaminato e le indagini sono ancora in corso. Purtroppo non si hanno ulteriori notizie, soprattutto perché bisogna aspettare i risultati dell’esame autoptico, per cui ancora non è stata fissata una data. Purtroppo, non è il primo caso. Molte culture sono a favore della circoncisione e, trovandosi nel nostro paese, la praticano in modo clandestino. L’intervento, eseguito da persone inesperte, può portare gravi conseguenze o, come in questo caso, la morte. Un episodio simile, si è verificato vicino Roma, lo scorso mese di dicembre. Due fratellini nigeriani sono stati circoncisi in casa, in modo clandestino. Uno dei due è morto, l’altro è stato ricoverato in terapia intensiva e, per fortuna, è riuscito a sopravvivere. Ogni anno, viene stimato un numero di quasi 5000 bambini stranieri, che vengono circoncisi nel nostro paese. Questi due genitori pensavano di poter eseguire il tutto da soli, senza conseguenze. Quando hanno visto che la situazione stava degenerando e che il loro bambino stava male, lo hanno caricato in macchina e sono corsi in ospedale, in un paesino in provincia di Reggio Emilia.

Purtroppo le sue condizioni erano troppo gravi ed è stato trasferito a Bologna, ma il suo cuoricino non ce l’ha fatta ed è morto per arresto cardiaco.

Le indagini sono in corso, tutto ciò che si sa, è che stato aperto un fascicolo per omicidio colposo.

Rimaniamo in attesa di aggiornamenti.

Leggete anche: Bologna, fratellini caduti dal palazzo, ecco cosa sappiamo