Coniugi morti a Forlì

Coniugi laziali morti in provincia di Forlì: si sono entrambi toli la vita

I due coniugi si sono tolti la vita con delle pistole detenute regolarmente: facevano parte di una setta che crede nella fine del mondo

Un più unico che raro caso di duplice suicidio. Questo sembrerebbe quanto accaduto a Spinello, nella provincia di Forlì Cesena, a due coniugi pensionati originari del Lazio. I due, di 67 e 65 anni si sarebbero tolti la vita con due pistole, regolarmente detenute, lasciando un biglietto. A lanciare l’allarme i figli della coppia, preoccupati dalle mancate risposte al telefono dei giorni precedenti.

Coniugi morti a Forlì

Necessiterà sicuramente di maggiore chiarezza quanto accaduto nella giornata di sabato a Spinello di Santa Sofia, più precisamente in una villetta situata nella valle del Bidente sull’appennino romagnolo.

Paolo Neri, 67 anni originario di Marino vicino a Roma e Stefania Platania, 65 anni della Capitale. Sono questi i nomi dei due pensionati, ex dipendenti del Senato, che sono stati rinvenuti senza vita nella villa estiva in Emilia Romagna.

A lanciare l’allarme sono stati i figli della coppia, che preoccupati dal fatto che i genitori non rispondessero al telefono da qualche giorno, hanno chiamato le autorità.

Sul posto sono giunti i Carabinieri di Meldola, accompagnati dai Vigili del Fuoco che hanno dovuto forzare la porta della abitazione. All’interno giacevano i cadaveri dei due coniugi e, al loro fianco, due pistole e un biglietto.

L’ipotesi più accreditata è quella del duplice suicidio, anche se ancora non si esclude l’omicidio suicidio.

Nel biglietto frasi che inneggiavano ad una “speranza di andare in un posto migliore”.

I coniugi vivevano in un bunker

Coniugi morti a Forlì

Stando a quanto emerso dalle prime indagini e dalle testimonianze di alcuni vicini, sembrerebbe che i due pensionati facessero parte, o comunque fossero molto vicini alla comunità Ramtha.

Quest’ultima sarebbe una scuola di illuminazione che è nata dopo il 2012, quando prese piede la convinzione dettata dalla profezia dei Maya sul fatto che la fine del mondo fosse vicina.

Coniugi morti a Forlì

Molti degli stessi appartenenti alla comunità Ramtha, dai primi anni del 2000, si sono stabiliti proprio nella piccola frazione di Spinello, poiché una leggenda sostiene che sia proprio quello il luogo che si salverà.

Dopo aver partecipato ad un raduno, proprio a Spinello di Santa Sofia, i due pensionati romani avevano deciso di costruire lì la loro casa bunker. Seguiranno aggiornamenti su questa drammatica vicenda.