Davide Rebellin moglie

Davide Rebellin: la lettera di addio di sua moglie Françoise

Con una lunga e straziante lettera pubblicata sui social, la moglie di Davide Rebellin ha dato il suo ultimo saluto al marito

Sono parole strazianti, cariche di dolore, quelle scritte da Françoise Antonini per il suo Davide Rebellin, l’ex campione di ciclismo scomparso lo scorso 30 novembre a Montebello Vicentino. La donna, che era sposata con lui da 8 anni, è devastata al pensiero di non poterlo vedere più e di averlo perso in circostanze così drammatiche.

Davide Rebellin moglie

Era una mattina come tante altre per Davide Rebellin. L’ex campione di ciclismo 51enne che come al suo solito, nonostante il ritiro dall’attività agonistica, era uscito per una sessione di allenamento tra le strade della sua zona.

Un camion, nei pressi di una rotatoria sulla strada regionale 11 a Montebello Vicentino, lo ha travolto in pieno spezzandogli la vita sul colpo.

Dopo l’impatto, il conducente del mezzo pesante si è allontanato senza prestare soccorso. All’inizio si pensava che non si fosse accorto di averlo investito, ma le testimonianze e le telecamere di video sorveglianza della zona hanno confermato l’esatto opposto.

L’uomo, un tedesco di 62 anni con precedenti penali, dopo aver investito Davide sarebbe fuggito in Germania e ora è a piede libero, poiché nel suo paese non esiste il reato di omicidio stradale.

Il post della moglie di Davide Rebellin

Morto Davide Rebellin

Ora la famiglia dell’ex campione pretende giustizia e le autorità italiane vogliono intavolare un discorso con la Germania affinché il camionista 62enne paghi per ciò che ha fatto.

Oltre alla rabbia però, ovviamente c’è lo strazio senza fine di chi dovrà continuare a vivere senza Davide, grande uomo, oltre che grandissimo sportivo.

Morto Davide Rebellin

Più di tutti a soffrire sarà ovviamente sua moglie Françoise, che ha affidato ai social una straziante lettera di addio. Eccola di seguito:

Il mio Angelo, il mio grande Amore… Immaginare la mia vita senza di te mi strazia… l’orrore di ciò che hai passato mi strazia… Andare avanti sapendo che non ci toccheremo mai più, non ci parleremo mai più, non ci sveglieremo mai più l’uno nelle braccia dell’altro mi fa a pezzi… Non fare le barrette energetiche che ti piacevano tanto mi sta distruggendo… I nostri bei progetti di coppia, che stavano finalmente prendendo forma ora che la tua impegnativa carriera era finita, e che non si realizzeranno mai, mi sta facendo a pezzi…

Non poterti vedere e toccare per l’ultima volta perché te ne sei andato in modo così orribile, mi sta facendo a pezzi… mi mette al tappeto… Sto cercando di riprendere fiato, ma come posso respirare senza di te al mio fianco? Ti supplico, avvolgimi nella tua luce, così bella, così dolce, così gentile, così amorevole, così solare… dammi la forza di rialzarmi, e soprattutto RIPOSA IN PACE, questa pace che meriti così tanto. Ti terrò sempre nel mio cuore e in tutto il mio essere, per l’eternità.